Parole musica e politica per il concerto acustico di Povia a San Rocco

Senigallia 15/02/2018 - Martedì sera con Povia a Senigallia, all’Auditorium San Rocco pieno di cittadini. Un grande concerto di parole, musica e politica di un artista “libero”, controcorrente, non allineato al “pensiero unico” e all’azione di chi si rende responsabile del degrado etico, morale e politico.

Questa sua “libertà” ha un prezzo, l’esclusione decretata dai “poteri forti” del suo ambiente musicale, ma è premiato dalla gente che accorre sempre numerosa ai suoi concerti perché sa tributare il giusto premio e applauso a chi rischia ed ha coraggio di dire sempre ciò che pensa.

Cantautore e blogger italiano, vincitore del Festival di San Remo nel 2006 con il brano “Vorrei avere il becco”, Povia ci ha deliziato per due ore con uno spettacolo veramente unico e passionale che ha trascinato il pubblico in cori e coreografie simpatiche. Un cantautore istrionico, simpatico e molto bravo. Tanti i suoi successi cantati ieri sera: “Luca era gay”, “I bambini fanno oh”, Vorrei avere il becco”, “La terminologia dei Bimbiminkia” e altri con, nel finale, il brano “Era meglio Berlusconi”. Ascoltare i suoi testi e la sua musica è veramente un piacere.

Temi sociali, culturali e politici. Temi difficili da trattare: Finanza, Economia, Gender, Utero in affitto, Immigrazione, Colpo di stato a Berlusconi, ma che il cantautore ha invece spiegato con modi semplici, lineari e coinvolgendo il pubblico. Da sempre considerato vicino a posizioni di destra, dal 2013 il cantautore ha iniziato ad esporsi pubblicamente esplicitando idee euroscettiche e sovraniste. Si è dichiarato più volte simpatizzante di Silvio Berlusconi, di Matteo Salvini, di Giorgia Meloni, di Riscossa Italia e del Popolo della Famiglia, mentre ha spesso criticato con parole dure il Partito Democratico.

Una serata veramente bella e perfetta che Massimo Bello, Presidente “Energie per Senigallia”, Davide Da Ros, “Consigliere comunale e Coordinatore Lega di Senigallia” e Marcello Liverani, “Coordinatore Fratelli d’Italia di Senigallia” hanno voluto organizzare e regalare ai cittadini.

Il nostro “grazie” di cuore a Giuseppe Povia è scontato, ma sincero. “Non c’è due senza tre” si usa dire, ed essendo la seconda volta che Povia viene a Senigallia, prima o poi ci sarà anche la terza.

da “Energie per Senigallia" - "Lega" e "Fratelli d'Italia"







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-02-2018 alle 10:58 sul giornale del 16 febbraio 2018 - 2806 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aRH7





logoEV