Hotel Marche: spunta un acquirente. Project financing del Comune per la gestione degli impianti sportivi

12/02/2018 - Il Comune punta sui project financing per il rilancio di opere o gestioni di impianti in fase di stallo. E intanto spunta un possibile acquirente per l'Hotel Marche. Il 2018 potrebbe essere l'anno di svolta, almeno per lo storico ex Hotel Bagni, passato dalle mani della Regione alla Provincia, che versa ormai da oltre 10 anni in stato di abbandono e degrado.

Numerose le aste andate deserte, comprese le ultime due dello scorso anno, nonostante il prezzo sia precipitato dai 6.480.000 euro del 2011 agli attuali 2 milioni e 520 mila euro. In questi anni, nonostante alcune richieste di visionare l'immobile, non c'è stato mai un reale interessamento. Adesso però qualcosa sembra muoversi. Stando ad alcune indiscrezioni, si sarebbe fatto avanti un imprenditore intenzionato a portare a termine l'acquisto dell'immobile, in vendita ora a trattativa privata.

Decisivi, in questo senso, saranno i prossimi mesi. Oltre all'Hotel Marche, che resta a destinazione d'uso ricettiva, il Comune incrocia le dita anche per la vendita dello Iat, l'ex ufficio del turismo di piazzale Morandi, di proprietà della Regione, anch'esso oggi area di degrado e di bivacco. Il comune, dalla vendita dei due immobili, ricaverebbe importanti riqualificazioni derivanti dagli oneri di urbanizzazione che prevedono, tra l'altro, la sistemazione di piazzale Morandi e la realizzazione di un nuovo sottopasso che collega il mare direttamente alla Rocca. Il comune intanto, per la parte che può fare, ha scelto di puntare sulla realizzazione di “projet financing”, ossia la realizzazione di opere pubbliche senza oneri di finanziamento per la pubblica amministrazione.

“La finanza di progetto è uno strumento applicabile per vari temi di questa città e consente di sbloccare situazioni in fase di stallo-spiega il sindaco Maurizio Mangialardi- stiamo ragionando su vari progetti presentabili ma uno in particolare è in dirittura di arrivo e riguarda la gestione degli impianti sportivi comunali”. Con la finanza di progetto il comune si unirebbe al provato, per la gestione, senza ulteriori costi a suo carico.





Questo è un articolo pubblicato il 12-02-2018 alle 16:45 sul giornale del 13 febbraio 2018 - 4781 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aRAB