Bocciate le mozione di SBC: "Niente di nuovo sotto il sole"

senigallia bene comune 01/02/2018 - Nella seduta del 31/01/2018 del Consiglio comunale, le quattro mozioni presentate da S.B.C. sono state tutte sistematicamente bocciate dalla maggioranza, con motivazioni articolate, puntuali, precise, inappuntabili e di grande rilevanza politica e sociale.

Del resto l'obiettivo del Consigliere Sartini è oramai chiaro: superare il record di atti bocciati dalla maggioranza, detenuto attualmente dal prof. (lui sì!) Roberto Mancini, ex Consigliere comunale di Partecipazione. A fronte di una massiccia operazione di stolkeraggio da parte del Consigliere Sartini, reo di voler tutelare gli interessi di tutti i cittadini (a suo dire), sostituendosi al sindaco, unico vero interprete del pensiero e della volontà dei cittadini e dei consiglieri di maggioranza, a nome dei quali ieri ha profetizzato in Consiglio. Infatti, lo spirito del Consiglio comunale è sceso sul sindaco e la verità è stata rivelata per mezzo di lui.

E così le quattro mozioni sono state bocciate. Quella con cui si chiedeva di istituire due parcheggi per disabili nel vicino parcheggio dell'ospedale, è stata bocciata perchè il Comune non è proprietario del terreno...................farsi parte attiva per chiedere all'A.S.U.R. di prevederli, sarebbe stato chiedere troppo............ La seconda, relativa all'abbellimento della rotatoria all'uscita del casello autostradale degno di Senigallia come città turistica, è stata bocciata perchè...............troppo tecnica! Quella relativa alla necessità che il Comune risponda al M.E.F. sull'ispezione di aprile/maggio 2016, è stata bocciata dallo spirito del Consiglio (ovviamente, dei soli consiglieri di maggioranza ai quali il sindaco ha dato voce) perchè il Consigliere Sartini con queste sue continue richieste ha sfiancato i dirigenti, sottraendo loro il tempo per rispondere al M.E.F.

L'ultima, relativa all'applicazione dell'ordinanza sindacale n. 50/2017 e quindi al dragaggio della foce del porto-canale, è stata bocciata perchè - udite udite - l'ordinanza è illegittima (ma non è stata ritirata in via di autotutela). A distanza di quattro anni dall'alluvione, il sindaco nulla ha fatto per sanare le criticità. In realtà c'è giunta voce che la giunta organizzi settimanalmente incontri di preghiera per scongiurare nuove "bombe d'acqua imprevedibili ed eccezionali" (ipse dixit). E così è: evviva la competenza!





Questo è un articolo pubblicato il 01-02-2018 alle 16:08 sul giornale del 02 febbraio 2018 - 569 letture

In questo articolo si parla di politica, senigallia, Senigallia Bene Comune

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aRgu