Al Musinf costituito l'archivio dei reportage delle fotografe italiane

01/02/2018 - Sulla base delle esperienze maturate con le mostre e le pubblicazioni relative all’Autoritratto, coordinate dal prof. Bonomi, le fotografe senigalliesi si sono organizzate per nuove iniziative .

E “poichè il Premio Senigallia - Io fotoreporter sta avendo grande successo e sta richiamando l'attenzione anche a livello nazionale di tanti appassionati, l'associazione Io Fotoreporter intende allargare il suo raggio di azione e le sue presenze" annuncia Giorgio Pegoli spiegando che in particolare gli è apparso ottimo e innovativo il progetto elaborato dalle fotografe Patrizia Lo Conte, Stefania Ronchini, Anna Mencaroni, Letizia Palazzesi, Anna Mancini di aprire l'Associazione Io Fotoreporter all'iscrizione delle donne fotoreporter sia italiane sia straniere, che ne stanno facendo richiesta. Il sito Io Fotoreporter si sta arricchendo dunque in questi giorni di una nuova sezione che si chiamerà Io Fotoreporter/Donna. L'associazione promuoverà con incontri, conferenze, workshop, mostre, presentazioni di libri la divulgazione dei reportage realizzati dalle donne fotoreporter.

Il Musinf, ha comunicato il prof. Bugatti sta già da tempo curando la raccolta, conservazione e catalogazione dei reportage realizzati dalle fotografe. L'iniziativa ha avuto il suo esordio con gli importanti reportage di Maria Mulas, una delle più note fotografe italiane, che ha donato al Musinf la raccolta dei suoi storici scatti dedicati agli intellettuali ed alle intellettuali degli anni Sessanta. Con il Museo Nori de' Nobili il Musinf sta cooperando poi per la realizzazione di una raccolta di fotografie della danza, scattate dalla fotografa Emanuela Sforza. E' in corso, infine, al Musinf anche la catalogazione dei reportage realizzati alla Biennale di Venezia dalle fotografe senigalliesi per la preparazione un libro che verrà presentato in marzo. Nell’ambito delle attività didattiche di alternanza scuola-lavoro con il Liceo Artistico Apolloni di Fano è stata realizzata la redazione del libro sulla fotografia di Maria Mulas con i ritratti che Maria Mulas ha fatto a Andy Warhol, Achille Bonito Oliva, Henry Moore, Carla Accardi, L’imperatore e l’artista, George Baselitz, Joseph Beuys, Giorgio Bonomi, Louise Bourgeois, Coosje van Bruggen, Antonio Calderara, Enrico Castellani, Leo Castelli, Francesco Clemente, Gianni Colombo, Dadamaino, Giorgio De Chirico, Gillo Dorfles, Giosetta Fioroni, Roberto Floreani, Gilbert & George, Peggy Guggenheim, Richard Hamilton, Keith Haring, David Hockney, Anish Kapoor, Jannis Kouneliss, Roy Lichtenstein, Umberto Mariani, Eliseo Mattiacci, Fabio Mauri, Fausto Melotti, Robert Morris, Bruce Nauman, Mario Nigro, Nori De’ Nobili, Nunzio, Claes Oldenburg, Meret Oppenheim, Jeff Koons and Ilona Staller, Gina Pane, Carol Rama, Robert Rauscenberg, Hans Richter, Mimmo Rotella, Turi Simeti, Tino Stefanoni, Emilio Tadini, Joe Tilson, Lea Vergine, Patti Zappa, Caterina Zappa. E’ in programmazione la presentazione di questo libro a Milano nei prossimi mesi.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-02-2018 alle 15:28 sul giornale del 02 febbraio 2018 - 547 letture

In questo articolo si parla di cultura, musinf

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aRgq