Al via il progetto GE.NE.RE: cinema, scrittura e multimedialità per affrontare il tema del rapporto con l’altro

29/01/2018 - Prende il via GE.NE.RE. (GEnerare NEcessarie Relazioni), il progetto che utilizza il cinema, la scrittura, la multimedialità per affrontare il tema del rapporto con l’altro. Quattro le azioni che saranno messe in campo.

Nel mese di gennaio si partirà con la prima azione: la rassegna cinematografica “Niente da Capire” rivolta agli studenti delle scuole superiori di secondo grado. Tema chiave dell’edizione 2018 sarà proprio la parità di genere. Quest’anno, inoltre, durante la rassegna, verrà selezionata, tramite un gioco a quiz sui film visti, una classe vincitrice che avrà l’opportunità di partecipare al laboratorio di scrittura “Saper scrivere sulla parità di genere”, realizzato in collaborazione con la Fondazione Rosellini, partner del progetto.

“Un progetto bellissimo – afferma l’assessore regionale alle Pari opportunità Manuela Bora – ma soprattutto utile, perché mira a costruire una cultura delle pari opportunità partendo dai giovani e dalle scuole, in modo da prevenire fenomeni di discriminazione e violenza”. “Un ringraziamento particolare – aggiunge il sindaco Maurizio Mangialardi – va all’assessore regionale Bora, agli assessori comunali Ilaria Ramazzotti e Simonetta Bucari, e al consigliere delegato alle politiche giovanili Lorenzo Beccaceci, che hanno lavorato per costruire un partenariato che vede al proprio interno competenze diverse e interdisciplinari, adeguate ad affrontare in maniera efficace il tema delle questioni di genere”.

“Educare e riflettere sul genere – spiega l’assessore alle Pari opportunità Ilaria Ramazzotti - è uno dei modi con cui applicare i principi di libertà e uguaglianza espressi dalla nostra Costituzione. Ogni essere umano è importante che non incontri nulla che mini la propria libertà né uguaglianza, e assolutamente questo ostacolo non deve essere il genere. Purtroppo la realtà quotidiana ci dice che non è ancora così. Per questo, per ottenere cambiamenti efficaci è più semplice se ci rivolgiamo alle nuove generazioni, agli studenti della scuola secondaria, aiutandoli a superare stereotipi di genere e a vincere tutti quei pregiudizi che famiglia, scuola, mercato del lavoro tendono a costruire e replicare”.

“Un progetto ambizioso – conclude l’assessore alla Pubblica istruzione Simonetta Bucari – che nasce sulle fondamenta di un altro progetto particolarmente apprezzato e consolidato, “Niente da capire”, e lo arricchisce di nuovi percorsi e nuovi linguaggi, coinvolgendo tutte le scuole secondarie del nostro territorio”. Sempre nel mese di gennaio, in collaborazione con l’associazione Circolo Linea d’Ombra verrà attivato il laboratorio di montaggio video “Saper comunicare la parità di genere con strumenti multimediali”, rivolto agli studenti che svolgono l’alternanza scuola lavoro, i quali realizzeranno un vero e proprio prodotto multimediale. Nel mese di marzo, poi, ci sarà poi l’opportunità di ascoltare l’intervento del professor Paolo Crepet durante l’iniziativa “Il coraggio di essere se stessi” al teatro La Fenice di Senigallia. Infine, a settembre, si terrà l’ultima azione del progetto che prevede, in collaborazione con le associazioni Merope e Nuvole Piatte, l’attivazione di un corso di formazione sulla parità di genere, rivolto prioritariamente a tutti quei giovani che operano in ambito educativo come educatori, operatori del Centro di aggregazione giovanile, volontari appartenenti a gruppi parrocchiali e non.

Il corso verrà realizzato nei Centri di aggregazione di due Comuni aderenti al progetto. Il progetto Ge.Ne.Re. si avvale del cofinanziamento della Regione Marche e vede il Comune di Senigallia come ente capofila dei Comuni di Barbara, Corinaldo, Ostra Vetere, Serra de’ Conti e Trecastelli e come partner del progetto l’associazione Merope, l’associazione Nuvole Piatte, la Fondazione Rosellini e la Consulta dei Giovani di Senigallia. Per maggiori informazioni è possibile contattare il sito dell’Informagiovani di Senigallia consultando il sito www.informagiovani-senigallia.it o chiamando i numeri 800211212 e 0716629251.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-01-2018 alle 14:49 sul giornale del 30 gennaio 2018 - 1735 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di senigallia, senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aQ0f