Calcio a 5: Serie D, Girone B, Romanucci fa il cecchino, il Ciarnin espugna Serra De' Conti

27/01/2018 - Un altro risultato di prestigio in trasferta per il Ciarnin, sempre più lanciato verso le zone nobili della classifica: i ragazzi di Ravoni hanno reso onore ai tanti spettatori giunti da Senigallia espugnando con un sonoro 5-2 un campo complicato come quello del Monserra, con una delle prove più autoritarie della stagione.

Ravoni sorprende con Pettinelli schierato dall'inizio da laterale, con Galli sull'altro lato e Bolognesi, Valenti e il portiere Spalvieri a completare il quintetto come nella scorsa uscita. Dopo un'iniziale fase di studio, il Ciarnin prova a prendere terreno e chiudere gli avversari nella propria metà campo in fase di non possesso, creando alcune palle gol ma venendo beffato dalla rete del vantaggio casalingo, arrivata dopo una doppia conclusione in area da parte del laterale del Monserra.

I gialloblu non si scompongono e continuano col solito spartito, venendo premiati a stretto giro di posta dalla rete dell'1-1 firmata Romanucci, che finalizza bene uno schema da corner iniziato da Pesaresi. Come nella gara d'andata il Monserra gioca anzitempo la carta del portiere di movimento, come la volta scorsa il Ciarnin punisce l'ardire dei serrani; ai tempi fu Colaianni dalla propria porta, stavolta è Pesaresi che strappa palla a centrocampo e con un preciso mancino sigla il 2-1.

Le squadre sembrano dover andare a riposo con questo punteggio, ma a una manciata di secondi dal duplice fischio Romanucci estrae il proverbiale coniglio dal cilindro: punizione da posizione defilata, tutti si aspettano il tocco all'indietro per Galli, ma il laterale gialloblu s'inventa un esterno velenosissimo che beffa portiere e barriera e manda il Ciarnin negli spogliatoi col doppio vantaggio.

L'inizio della ripresa è decisamente di marca biancorossa, col Monserra che preme alla ricerca della rete che dimezzerebbe lo svantaggio e gli ospiti asserragliati a difesa della propria porta che fanno fatica a tenere la palla lontana dalla loro trequarti; a fare la parte del leone in questo frangente è Spalvieri, il quale spegne a più riprese le velleità di rimonta dei padroni di casa con interventi decisivi in serie. Il Monserra comunque ci crede, ma deve capitolare ancora una volta di fronte al Re Mida di giornata Romanucci: il numero 4, ancora da piazzato, stavolta lascia a casa il fioretto e con un destro potente buca la barriera casalinga e firma il 4-1 e il personale hattrick.

Il Monserra si scuote e con uno scatto d'orgoglio riduce lo svantaggio, grazie al pivot di casa abile a raccogliere una respinta sul secondo palo, ma senza scalfire le granitiche sicurezze del Ciarnin, che si aggrappa a un Bolognesi assolutamente insuperabile e all'abilità di Pesaresi di tenere alta la squadra nei momenti più complicati. A fissare il punteggio sul 5-2 finale ci pensano Stefano Lucertini, che liberatosi sulla destra trova il gol in due tentativi, e ancora Spalvieri, puntuale nel deviare in angolo il tiro libero dei serrani sul quale di fatto si conclude la gara.

3 punti d'oro per il Ciarnin, considerando i contemporanei e sorprendenti stop di Montecarotto (2-2 a Monsano contro lo Sporting), Palombina (sconfitto 7-4 sul campo dell'Aspio) e San Giovanni Bosco (sconfitto in casa 3-4 dalla Giovane Aurora). Gli uomini di Ravoni, a quota 32 punti, si trovano ora da soli al terzo posto, a 3 lunghezze dal Montecarotto e a 8 dagli infallibili Amici del Centro Sportivo, vittoriosi anche col Moie. La prossima settimana i gialloblu riceveranno al Seminario il San Giovanni Bosco, altra avversaria diretta per un posto nei playoff, unica squadra capace di battere il Ciarnin in campionato sin qui.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-01-2018 alle 10:09 sul giornale del 29 gennaio 2018 - 585 letture

In questo articolo si parla di sport, senigallia, calcio a 5, ciarnin di senigallia, A.S.D. Ciarnin

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aQ7a





logoEV