Anche Senigallia in piazza per chiedere la verità sulla morte di Giulio Regeni

26/01/2018 - In tanti sono scesa in piazza giovedì 25 gennaio per chiedere verità per Giulio Regeni, il giovane ricercatore italiano dell'Università di Cambridge, rapito, torturato e ucciso in Egitto, nel 2016.

In tutta Italia è stata scelta la data del 25 gennaio, giorno della scomparsa del ricercatore. Anche la Scuola di Pace di Senigallia ha aderito alla manifestazione promossa da Amnesty International, organizzando una evento che ha avuto luogo in Piazza Roma, nel cuore della città.

La partecipazione è stata nutrita: presente anche il sindaco Maurizio Mangialardi, membri dell'Amministrazione Comunale e naturalemnte i cittadini mossi tutti dal medesimo desiderio, di chiedere giustizia per Giulio Regeni.







Questo è un articolo pubblicato il 26-01-2018 alle 12:13 sul giornale del 27 gennaio 2018 - 955 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, redazione, Sara Santini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aQ41