SBC: "I parcheggi servono dove servono, non si realizzano dove vuole la Giunta Comunale"

senigallia bene comune 23/01/2018 - La nostra amministrazione opera sempre delle scelte che si possono definire “contro logica”. Perché? Semplice è uscito il 22 gennaio 2017 l’articolo sul via dei lavori per realizzare il parcheggio del Seminario che dovrà servire a: “colmare il bisogno di parcheggi sia per l’ospedale che per il vicino centro storico”: parcheggi sempre più richiesti, ancor più dopo la chiusura di quello di piazza Garibaldi.”

Per l’Ospedale, a patto che continui a rimanere tale viste le ultime vicende, la scelta può essere ottimale anche se, per noi di S.B.C., era preferibile trasformare quello già esistente su via Camposanto Vecchio e/o quello esistente tra il Poliambulatorio e lo Stadio in uno o due parcheggi a due livelli.

Per quanto riguarda il centro storico il giovamento per gli automobilisti è pressoché inesistente: perché la distanza è la stessa, anzi maggiore, di quella rispetto al parcheggio dell’area ex-Sacelit Italcementi.

Ora dato che questo parcheggio è quasi sempre deserto, pur avendo “costi ridottissimi”, come spera la giunta di far parcheggiare così distante chi vuole andare al Foro Annonario, in Biblioteca o in piazza Saffi ad un prezzo tra l’altro pieno (e forse più)?

Per noi la soluzione ottimale, prospettata tra l’altro ad un tecnico del Comune, è di realizzare nell’area degli orti del vescovo non dei parcheggi interrati e degli appartamenti ma un parcheggio a quattro livelli con facciata storica e senza realizzare, per il problema dell’esondazioni del Misa, parcheggi interrati come prevede invece l’attuale progetto denominato “Orti del Vescovo”.

Centinaia di parcheggi che sarebbero serviti ai turisti per gli eventi da realizzare in piazza Garibaldi e nel Centro Storico; agli esercizi commerciali e ai ristoranti del centro e inoltre a tutti i fedeli che vogliono giungere in Cattedrale agevolmente e che spesso vi rinunciano perché un numero considerevole di loro ha problemi a deambulare.

Insomma due uova di Colombo che avrebbero quasi portato alla risoluzione definitiva dei problemi del parcheggio nel centro città e dato quindi un concreto aiuto ai commercianti che vi operano e un impulso al turismo.

Ma, ahimè, le soluzioni logiche non sono mai state prese dalle nostre “amministrazioni comunali”.

Allora auguriamo alla ditta buon lavoro, sperando che non venga realizzata un’altra opera incompiuta o una cattedrale nel deserto.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-01-2018 alle 09:29 sul giornale del 24 gennaio 2018 - 1165 letture

In questo articolo si parla di politica, senigallia, Senigallia Bene Comune

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aQWV





logoEV
logoEV