Controlli straordinari: allontanati parcheggiatori abusivi, 52enne alla guida ubriaco di mattina

20/01/2018 - Un servizio straordinario di controllo del territorio è stato svolto venerdì mattina nel territorio del comune di Senigallia, dai Carabinieri della locale Compagnia coordinati dal maggiore Cleto Bucci.

Nel mirino dei controlli le arterie stradali di maggior transito, con diversi posti di controllo che sono, poi, stati estesi anche nelle vie che conducono alle zone interne della città. Sette le pattuglie impiegate in contemporanea in città dalle 7:00 alle 13:00.

Durante i controlli, che hanno interessato 76 autoveicoli e 132 persone di cui 21 straniere, una pattuglia del Nucleo Radiomobile ha fermato in via Capanna una Suzuki Vitara. Al momento del controllo dei documenti, l’automobilista, un 52enne di Senigallia, ha manifestato chiaramente di essere brillo. I Carabinieri lo hanno sottoposto all’accertamento etilometrico per verificare se si fosse messo alla guida sotto l’influenza dell’alcol. Il test è risultato positivo con un indice dello 0,94 gr/lt. All’automobilista è stata ritirata la patente di guida, mentre l’auto è stata affidata ad un familiare. Insieme ai provvedimenti di competenza del Prefetto, è scattata d’ufficio la denuncia alla Procura della Repubblica per guida sotto l’influenza dell’alcool.

Inoltre, nello stesso contesto, altri 7 automobilisti sono stati contravvenzionati per varie violazioni alle norme del codice della strada. Nell’ambito dei servizi di controllo in centro città, i Carabinieri hanno allontanato gli stranieri che sostavano all’interno del parcheggio di viale Leopardi nei pressi della ex pesa pubblica e in via Corridori nei Giardini Morandi. Durante la sosta in viale Bonopera davanti alla Stazione ferroviaria, i militari hanno notato due giovani extracomunitari che alla vista del posto di blocco, hanno tentato di nascondersi. I militari li hanno raggiunti e sottoposti a controllo.

Si tratta di due nigeriani entrambi in attesa di permesso di soggiorno in quanto richiedenti asilo. Poiché dagli accertamenti eseguiti, a carico dei due sono emersi numerosi reati, anche di indole violenta e contro la persona, gli stessi sono stati proposti al Questore di Ancona per l’irrogazione del “Divieto di Accesso” il cosiddetto Daspo Urbano introdotto dal decreto Minniti.





Questo è un articolo pubblicato il 20-01-2018 alle 20:10 sul giornale del 22 gennaio 2018 - 4491 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aQSH





logoEV