Residenti di via Lago d'Orta scrivono al sindaco: "Un leccio malato minaccia le nostre case, deve essere abbattuto"

18/01/2018 - Sig. Sindaco, siamo un gruppo di cittadini abitanti in via lago d'Orta, ove un leccio gravemente malato, come da documentazione dell'agronomo abilitato, presentata all'ufficio competente già in data 25/10/2017, minaccia l'incolumità di case e soprattutto persone.

Si fa presente che il vento forte, prontamente segnalato dalla protezione civile, in questi giorni, ha fatto si che la pianta desse segni di cedimento. I termini per l’abbattimento stanno per scadere. Pertanto sollecitiamo la risposta di autorizzazione all'abbattimento, già attesa da tempo, ed unico provvedimento atto a mettere in sicurezza in caso di nuovi allarmi meteo così prontamente segnalati.

Siamo fiduciosi in un rapido accoglimento della richiesta e per rapido intendiamo SUBITO! anche al fine di evitare una chiamata a responsabilità della sua amministrazione in caso di evoluzione infausta con danni a cose e persone. Siamo a ricordarle di non confondere la difesa dell'ambiente e della natura in genere, in cui crediamo fermamente, con la conservazione ad oltranza, anche a scapito dell'incolumità delle persone, di piante già condannate dalla natura stessa, come nel caso in questione, nonostante le cure prestate in precedenza. Alleghiamo due foto del suddetto leccio, che già lei conosce, come ulteriore prova della sua pericolosità.

da Condominio Via Lago d'Orta 3/13







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-01-2018 alle 10:04 sul giornale del 19 gennaio 2018 - 3068 letture

In questo articolo si parla di attualità, cittadini e piace a Daniele_Sole

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aQNW