Trecastelli: "La cultura una nave alla deriva"

15/01/2018 - Le festività appena trascorse hanno messo in luce la sterilità culturale che ha colpito Trecastelli a causa di una politica sbagliata messa in campo da un’amministrazione a quanto pare, povera di vedute e sorda ai consigli.

La nascita di un nuovo comune avrebbe dovuto determinare una rinascita culturale, avrebbe dovuto far crescere tutto il territorio, creare quei giusti legami e sinergie tra i tre borghi, avrebbe dovuto far brillare questa nuova realtà. E invece quanto di bello e singolare presente sembra dopo tre anni essere stato lasciato sfiorire e nel peggiore dei casi proprio morire. Le manifestazioni natalizie ne sono state il frutto più infecondo. Ogni comune del circondario ha cercato di risplendere promuovendo varie iniziative. Ad esempio Corinaldo, Ostra, Mondolfo hanno messo in campo una ricca programmazione: il mese di Dicembre è stato un susseguirsi di mercatini, eventi, feste e progetti vari. Le varie associazioni sono state coinvolte e sono diventate promotrici di tante belle idee. E qui a Trecastelli? Cosa è successo?

Il programma presentato purtroppo è risultato povero e inadeguato. La stampa ci ha rimandato e continua a rimandarci una realtà in cui si valorizza solo ed esclusivamente il museo Nori de Nobili con le sue iniziative e aperture straordinarie… Purtroppo quando per anni si investono ogni risorsa economica esclusivamente qui, non si può avere che un impoverimento di tutto il resto. Pochissime le altre cose promosse… troppe poche per un paese di oltre 7.000 abitanti. Si sono visti solo manifesti che hanno augurato buone feste a nome della giunta e del sindaco… nemmeno a nome di tutto il consiglio. Tristi luci che hanno decorato i tre borghi. Non è stato nemmeno stampato e distribuito il consueto giornalino comunale. Sembra tutto addormentato, tutto assopito, purtroppo non c’è più quella verve e quell’energia che un tempo caratterizzava il territorio. Che fine hanno fatto le varie associazioni che negli ultimi decenni hanno promosso la cultura di Ripe, Castel Colonna e Monterado e che hanno sempre rinvigorito la loro cultura?

Sono scomparse o non sono state giustamente valorizzate? Le cause? Forse l’inadeguatezza di un assessore che non è riuscita a trascinare e a coinvolgere? Forse la politica culturale “promossa” o meglio non promossa non sufficiente? Inutile arrovellarsi sulle cause, forse è giunto il momento di rimboccarsi le maniche e fare. Basterebbe poco per cominciare a coltivare quello che Trecastelli ha avuto e continua sotto sotto ad avere. Basterebbe poco per valorizzare quanto c’è. Tutto e non solo il museo Nori de’ Nobili! Ad esempio perché durante le festività il Comune non ha promosso la visita dei presepi presenti sul territorio, come il presepe di Monterado o quello di Castel Colonna? Una dimenticanza o una squallida volontà? Perché non si valorizzano più e non si fanno crescere le associazioni del territorio? Anzi si cerca di creare loro disagi e problemi? Occorre riportare la nave della cultura sulla giusta rotta e non lasciarla alla deriva. Ma l’attuale amministrazione sarà capace di farlo almeno nell’ultimo anno rimasto? Sarà capace di coinvolgere piuttosto che abbandonare? Sarà capace di pensare al proprio territorio piuttosto che a fantomatiche unioni?


da Lista civica 'Trecastelli ai cittadini'




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-01-2018 alle 09:52 sul giornale del 16 gennaio 2018 - 824 letture

In questo articolo si parla di politica, trecastelli, Lista civica \'Trecastelli ai cittadini\'

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aQGT





logoEV