Comitato No alla fusione con Morro d'Alba: "Anno nuovo vecchio stile per il sindaco Mangialardi"

14/01/2018 - Anno nuovo, vecchio stile. Il sindaco, dopo aver concluso il 2017 insultando i 3722 senigalliesi che hanno votato NO alla fusione per incorporazione con Morro d'Alba, inizia il 2018 completando l'opera con gli 811 morresi, anch'essi contrari alla fusione.

Con un colpo di spugna ha cancellato dalla storia il comitato del no alla fusione di Morro, che ha tenuto incontri (seguitissimi) con la popolazione, portando al risultato plebiscitario che conosciamo (ha votato il 70% dei morresi).

Tanta è la superbia politica che si arriva ad affermare che gli ingenui morresi sarebbero stati tratti in inganno da tre individui, invero potenti, se sono riusciti a cambiare in modo così drastico l'esito di un referendum che i rispettivi sindaci davano per scontato.

Il sindaco di Senigallia sentenzia su cose che ignora e vogliamo essere fiduciosi, altrimenti si potrebbe sospettare (lungi da noi) che stia artatamente raccontando mistificazioni, cosa che sarebbe gravissima, data la carica che riveste. Evidenziando, magari, un'ignoranza perlomeno preoccupante.

Gli unici politici senigalliesi ad aver fatto campagna elettorale a Morro pro fusione, infatti, sono stati proprio lui, il Consigliere Mandolini e il presidente della commissione regionale sanità Volpini.

A Senigallia, invece, Mangialardi si è ben guardato da tenere incontri con i cittadini.

Sindaco, IL VOTO SI RISPETTA. Punto.

Adesso i milioni son diventati 11?!? Ma se non lo sapevate neanche voi quanti sarebbero stati i fondi, si vada a riascoltare l’intervento del vice sindaco durante la Commissione del 12/09/2016 (http://senigallia.halleymedia.com/?idLive=71).
In futuro cerchi di imparare dai suoi errori, sindaco. Ne gioverebbe Senigallia.

da Comitato No fusione per incorporazione Morro d'Alba





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-01-2018 alle 12:50 sul giornale del 15 gennaio 2018 - 1323 letture

In questo articolo si parla di politica, fusione per incorporazione

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aQFy