Calcio a 5: risorge Pesaresi e il Ciarnin ferma la capolista, 3-3 contro gli Amici del Centro Sportivo

13/01/2018 - Lo scontro diretto tra due delle protagoniste del campionato, la presenza di un'icona del Futsal marchigiano e non solo come Giovanni Di Tommaso, il pubblico delle grandi occasioni che ha riempito il Seminario di Senigallia: le premesse per una grande partita c'erano tutte, e Ciarnin - Amici del Centro Sportivo non ha deluso le attese.

Reduci da un filotto di 10 vittorie consecutive, pienamente legittimato da quanto visto in campo, gli ospiti sono stati bloccati da un Ciarnin non sempre lucido ma mai fuori dalla partita, che ha risposto colpo su colpo alle folate dei mondolfesi.


Con Galli fuori per un problema alla schiena, Ravoni schiera Turchi sulla fascia dal 1', nel quintetto completato come al solito da Bolognesi, Romanucci, Valenti e dal portiere Tarsi. Com'era lecito attendersi, l'inizio della prima frazione è molto tattico, le squadre non si sbilanciano ed è solo un episodio a far pendere la bilancia dalla parte degli Amici, con un rasoterra da fuori che buca inaspettatamente Tarsi.

I padroni di casa non si scompongono e continuano col proprio gioco, alzando la pressione e ribaltando il risultato con un protagonista inaspettato, quel Pesaresi che mancava dai campi da inizio campionato, gettato nella mischia da Ravoni a metà tempo. Il numero 7 gialloblu prima utilizza il compasso per spedire nell'angolino una palla respinta lateralmente dal portiere ospite, poi arma il cannone e dopo essersi accentrato buca la porta con un mancino al tritolo, consentendo ai suoi di andare a riposo sul 2-1.


Sin da inizio ripresa le squadre risultano più larghe, le azioni manovrate lasciano spazio alle folate dei singoli, situazione con la quale va a nozze Romanucci che sull'out di sinistra crea sempre grattacapi alla retroguardia ospite, senza però riuscire a pungere in maniera decisiva. Un po' a sorpresa arriva poi il pari degli Amici, con una bella azione del numero 11 (tra i migliori in campo) chiusa da un potente sinistro sotto la traversa. Il ritrovato equilibrio dura poco, dato che i ragazzi di Mondolfo passano velocemente in vantaggio, con un beffardo rasoterra su piazzato che buca Tarsi e punisce forse in maniera eccessiva i padroni di casa.

A meno di 15' dal termine il Ciarnin alza la pressione, e l'ingresso di un pimpante Stefano Lucertini mette in difficoltà l'esperto Di Tommaso; proprio il numero 9 conquista una punizione a un passo dal limite dell'area, sul pallone va Romanucci che sfrutta una falla della barriera e sigla il 3-3. Le emozioni non terminano qui, dato che Mattia Lucertini rimedia il secondo giallo (rivedibile la prima ammonizione) e costringe i suoi a 2 minuti di sofferenza in inferiorità numerica, con Tarsi decisivo su una palla gol ospite. Il muro del Ciarnin resiste e il risultato non cambia sino al termine delle ostilità, un pareggio che dipinge bene l'equilibrio emerso nell'arco dei 60'.


Con il pareggio di ieri il Ciarnin mantiene il terzo posto in classifica, a 7 punti dalla capolista e 5 dal Montecarotto, vittorioso nello scontro diretto con l'Anconitana, in attesa della gara di oggi pomeriggio tra le inseguitrici San Giovanni Bosco e Monserra. Venerdì prossimo, nell'ultima gara del girone d'andata, i gialloblu saranno in scena sul campo dell'Aspio, in questa giornata caduto di misura in trasferta contro la Giovane Aurora.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-01-2018 alle 09:14 sul giornale del 15 gennaio 2018 - 684 letture

In questo articolo si parla di sport, senigallia, calcio a 5, ciarnin di senigallia, A.S.D. Ciarnin

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aQEn





logoEV