In arrivo il picco influenzale: Volpini, "Le Marche sotto controllo anche grazie alle vaccinazioni"

03/01/2018 - Tutti pronti con termometro e acqua calda. E' previsto per l'Epifania l'arrivo del picco influenzale che costringerà a letto con febbre e dolori articolari 7 persone ogni mille abitanti.

In questi giorni, secondo i dati elaborati da Influnet (la rete di medici “sentinella” dell'Istituto Superiore di Sanità”), si sono registrati un milione e 400 mila casi influenzali.

“Ci stiamo avvicinando al picco influenzale stimato per il periodo dell'Epifania -afferma Fabrizio Volpini, medico di medicina generale e presidente della Commissione Regionale Sanità- quando si stima saranno colpite da influenza sette persone ogni mille abitanti. Le Marche in realtà non sono tra le regioni più colpite dal virus influenzale (la maglia nera va al Piemonte) e questo lo dobbiamo anche alla campagna di vaccinazione portata avanti sul fronte della prevenzione”. Il virus influenzale di quest'anno, identico a quello dello scorso anno, seppure non particolarmente aggressivo necessita delle giuste attenzioni.

“I due ceppi influenzati quest'anno sono sempre A e B -aggiunge Volpini- i sintomi sono quelli di febbre protratta anche per 2 o 3 giorni, dolori articolari e muscolari, mal di gola e spossatezza. Il tutto si risolve, nella stragrande maggioranza dei casi, in modo naturale, senza l'uso di antibiotici, ma adottando le necessarie precauzioni come bere molta acqua, stare al caldo in casa e a riposo, utilizzare paracetamolo per abbassare la febbre. I soggetti più colpiti risultano essere i bambini nella fascia di età 0-9 anni mentre i meno colpiti sono gli anziani perchè vaccinati. Le complicanze possono verificarsi nei casi di soggetti a rischio come persone affette da particolari patologie o anziani non vaccinati”. Proprio sul fronte delle vaccinazioni, anche se i dati ufficiali non sono ancora disponibili, la media delle prestazioni erogate sembra essere leggermente al di sopra della media.

“Quest'anno abbiamo avuto un maggior numero di vaccinazioni antinfluenzali grazie anche ad una massiccia campagna di prevenzione fatta a monte -conclude Volpini- grazie al coinvolgimento di medici di medicina generale, pediatri e dell'Università Politecnica delle Marche, abbiamo raggiunto una vasta fetta della popolazione, comprese le donne incinte”.







Questo è un articolo pubblicato il 03-01-2018 alle 04:58 sul giornale del 04 gennaio 2018 - 2417 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, fabrizio volpini, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aQlX





logoEV
logoEV