Confartigianato: "Aspettando i saldi dopo un Natale in economia"

saldi 03/01/2018 - Pochi gli acquisti sotto Natale, i commercianti e i piccoli esercizi di Senigallia aspettano perciò con fiducia i saldi per rifarsi delle mancate entrate.

Si può prevedere una spesa di circa 150 euro a testa - dichiara Giacomo Cicconi Massi, responsabile territoriale della Confartigianato – In tanti si sono trattenuti dall’acquistare nel periodo delle festività proprio perché attendono i ribassi dei saldi per comprare quanto desiderato. Di certo, poi, a non incentivare i clienti all’acquisto sono le tante preoccupazioni economiche, causate dai recenti rincari che su tutto il territorio nazionale riguardano purtroppo numerose voci di spesa quotidiane. Le attività inoltre – soprattutto quelle del centro storico - subiscono la concorrenza dei grandi centri commerciali e un ulteriore competitor sta emergendo dal web, ovvero il diffondersi dello shopping online.

Si è chiuso un anno faticoso per le imprese – continua Cicconi Massi della Confartigianato - non solo per quelle del commercio; le difficoltà accomunano tutto il distretto produttivo e le attività dei servizi. Al terzo trimestre del 2017 nel senigalliese sono nate 28 imprese artigiane, 25 le chiusure; 2.068 quelle registrate sul territorio; erano 2.077 al settembre 2016. L’artigianato resiste pur se tra tante difficoltà, in particolare dei comparti del manifatturiero e delle costruzioni. Si apre ora un altro anno che, se da un lato ha tutte le promesse dettate dal prossimo appuntamento elettorale, e che auspichiamo si possano tradurre in opportunità concrete per il territorio, dall’altro non si prospetta scevro di incognite e di ostacoli.

Tra questi, uno è di certo la tassazione che – ancora elevata – è una catena allo sviluppo delle imprese, e pesa tanto più in un momento come questo in cui avrebbero piuttosto bisogno di una spinta alla ripartenza. Tra gli elementi - al contrario – di forza e su cui puntare, di certo il turismo che per la città di Senigallia rappresenta da sempre un elemento primario. A tal proposito, per quanto riguarda la Spiaggia di Velluto – continua Cicconi Massi della Confartigianato – riteniamo opportuno proprio in vista della stagione estiva metter mano quanto prima ad interventi di riqualificazione dei litorali. Nell’ottica della più vasta collaborazione, inaugurata con la nascita dell’Unione dei Comuni, il turismo potrà svilupparsi ora in un fattore di crescita per tutto il territorio grazie ad un impegno condiviso. Al tempo stesso riconosciamo che l’Unione è di certo una importante occasione per intercettare risorse e per lavorare a partire dal nuovo anno in sinergia su progetti che abbiano al centro l’economia e il rilancio del territorio.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-01-2018 alle 16:33 sul giornale del 04 gennaio 2018 - 1007 letture

In questo articolo si parla di confartigianato, economia, saldi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aQnp





logoEV