Al Gabbiano "La Quarta parete" e "La botta grossa"

15/12/2017 - Prima della programmazione natalizia il Cinema Gabbiano ha organizzato per la prossima settimana due eventi speciali che vedranno presenti in sala i rispettivi registi.

Il 18 dicembre, a conclusione del nuovo ciclo d’autore denominato quest’anno “di lunedì”, sarà proiettato La quarta parete, un film diretto dal senigalliese Ariele Morpurgo, che sarà presente in sala assieme all’intero cast per raccontare la genesi di questa sua opera prima. Morpurgo vive tuttora a Senigallia, in una casa sulla collina del Cavallo, quando non è a Milano per studiare Cinema alla Iulm. Come attore si è formato alla scuola di Catia Urbinelli, fondatrice del Nuovo Teatro Melograno di Senigallia, che considera la “sua madre d’arte”. La storia, interpretata da molti giovanissimi debuttanti, è quella di tre persone legate tra loro da un avvenimento che scombussola la tranquillità di un piccolo paese di provincia. Zeno ed Ennio, due giovani poliziotti, da poco arruolati in caserma, vengono incaricati di indagare a proposito della scomparsa di un concittadino. Ma la loro ricerca prenderà una piega assolutamente inattesa…

In teatro, la “quarta parete” è costituita dalla linea immaginaria che separa il pubblico dall’azione rappresentata nell’opera. Per Morpurgo, più in generale, essa richiama il confine pirandelliano tra il nostro io più profondo e la maschera sociale utilizzata, grazie alla quale possiamo proteggerci e sentirci invulnerabili. Il suo film risponde allora alla sfida di andare a svelare al pubblico i meccanismi per cui l’interlocutore tende a recitare. La quarta parete intende dimostrare soprattutto che i ventenni non sono solamente la generazione dei selfie al mare e/o dei coma etilici alla notte della Rotonda.

C’è invece in loro molta voglia di fare, di mettersi in gioco, ma occorre qualcuno che creda nel potenziale che rappresentano. Quest’ultimo film della rassegna d’autore “di lunedì” sarà dunque l’occasione per conoscere da vicino alcuni di questo ragazzi senigalliesi che credono fortemente nel loro progetto. Appuntamento dunque alle ore 21:15. Il giorno successivo, martedì 19 dicembre, sempre alle ore 21:15, sarà invece proposto il documentario La botta grossa, definizione che in molti usarono per raccontare il sisma che il 30 ottobre 2016 colpì Umbria e Marche, Pur non avendo fatto vittime, anche perché preannunciato da quello altrettanto devastante avvenuto poche settimane prima ad Amatrice, “la Botta Grossa” è stata la scossa più devastante che si ricordi da decenni: 6,5° Richter di magnitudo, con epicentro tra le province di Perugia e Macerata. I danni sono stati gravissimi: interi paesi distrutti in tutta la zona dei Monti Sibillini, 40.000 persone sfollate e una situazione psicologica ancora oggi, un anno dopo, pesantissima.

Il regista Sandro Baldoni, che proprio in queste zone è nato e cresciuto, ha preso spunto dalla sua casa distrutta e dal personale stato d’animo per realizzare con questo documentario un viaggio “da dentro” l'esperienza del terremoto, per cogliere le paure profonde, i traumi, le ansie, le rabbie, le speranze delle persone colpite. Il suo film rappresenta così una testimonianza preziosa per raccontare le ferite che hanno segnato le vittime della catastrofe attraverso alcune storie, spesso dolorose, a volte paradossali, altre perfino divertenti. Sandro Baldoni sarà di persona martedì sera al Cinema Gabbiano per riflettere con gli spettatori sul suo lavoro, che punta a raccontare quanto le persone riescano a esprimere in condizioni tanto estreme, quanto sia importante in tempi di sfrenato individualismo sentirsi parte di una comunità per reagire tutti insieme alle carenze istituzionali e all’angoscia del vuoto personale. Un invito a tutti a partecipare numerosi, anche in considerazione del fatto che parte dell’incasso di questa serata verrà devoluto ai terremotati di Visso per il ripristino di una campana, suono che manca da oltre un anno agli abitanti del paese. Ricordiamo che per tutti gli spettacoli i biglietti sono sempre acquistabili in qualsiasi momento anche online sul sito www.cinemagabbiano.it.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-12-2017 alle 19:48 sul giornale del 16 dicembre 2017 - 717 letture

In questo articolo si parla di cinema, cinema gabbiano, senigallia, spettacoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aPV8





logoEV