Sisma, restituzione busta paga pesante: l'interrogazione del senatore Morgoni

soldi denaro 14/12/2017 - Ho presentato un'interrogazione urgente al governo su un tema di grande preoccupazione per i lavoratori dipendenti e pensionati residenti nelle zone terremotate che, dopo aver beneficiato della cosiddetta busta paga pesante e cioè dell'intero salario lordo fino alla fine di quest'anno, dal 2018 non avendo più questo beneficio saranno altresì costretti a rimborsare le somme percepite grazie a quel provvedimento.

E se anche la legge di bilancio confermasse la previsione di un rimborso in 24 mesi a decorrere da maggio 2018 si tratterebbe comunque di una mannaia destinata a colpire duramente lavoratori e pensionati in presenza di una situazione di grave difficoltà destinata a durare ancora lungo tempo.

Per questo chiedo al ministro Padoan quali iniziative intenda intraprendere a tutela dei pensionati e dei lavoratori dipendenti residenti nei luoghi terremotati per scongiurare l'avvio di azioni di recupero delle imposte, che, oltre a porsi in aperta violazione della legge e dei precetti costituzionali, arrecherebbero un gravissimo pregiudizio ad ampie fasce di popolazione che a tutt'oggi vivono una situazione emergenziale.

Rivolgo al governo anche la richiesta di intervenire ai fini di una maggiore chiarezza e trasparenza, sulla normativa e soprattutto di garantire per tali soggetti le stesse agevolazioni fiscali già concesse in occasione degli eventi sismici del 1997 e del 2009 . Ritengo doveroso ringraziare il dott. Andrea Bugamelli per il contributo fornito a questa iniziativa parlamentare con la puntuale analisi degli aspetti giuridici e dell'evoluzione normativa piuttosto complessa della materia.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-12-2017 alle 14:22 sul giornale del 15 dicembre 2017 - 2205 letture

In questo articolo si parla di politica, soldi, denaro, sisma, senatore, mario morgoni, busta paga pesante

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aPSF





logoEV