Fondazioni in aiuto alle zone terremotate con una raccolta fondi

Terremoto San Severino 14/12/2017 - Le Fondazioni Marchigiane accanto alle piccole e medie imprese nei comuni del cratere sismico.

La Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi comunica che l’Acri, Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio Spa, ha promosso una raccolta fondi di circa 3 milioni di euro fra le Fondazioni di origine bancaria per la realizzazione di iniziative da individuare d’intesa con le Consulte regionali di Fondazioni delle regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria i cui territori sono stati colpiti dagli eventi sismici.

Le Consulte regionali hanno formulato all’Acri una proposta diretta al sostegno finanziario delle economie locali attraverso la creazione di un fondo di garanzia che faciliti l’accesso al credito di micro, piccole e medie imprese.

Acri ha condiviso la proposta delle Consulte territoriali avvalendosi della collaborazione dell’istituto bancario Intesa San Paolo Spa, che è il gruppo creditizio con la rete di sportelli più capillare sui territori interessati.

I beneficiari dell’intervento sono micro, piccole e medie imprese, come definite dalla Raccomandazione 2003/361/CE della Commissione Europea, titolari di attività con sede operativa ubicata in uno dei Comuni del cratere sismico. Sono considerati ammissibili investimenti destinati al ripristino o alla riconversione dell’attività aziendale, ed esigenze di liquidità purché non destinate a consolidamento di passività presso altre banche. Può essere finanziato il 100% dei costi sostenuti con un mas-simo di Euro 30.000. Tutte le informazioni sull’acceso al Fondo sono disponibili presso gli sportelli delle filiali del Gruppo Intesa San Paolo.


da Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-12-2017 alle 18:27 sul giornale del 15 dicembre 2017 - 250 letture

In questo articolo si parla di attualità, fondazione cassa di risparmio di jesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aPTQ





logoEV