Volpini: "Con Patrizia Casagrande ho condiviso la passione politica ma anche il dolore per la malattia"

13/12/2017 - Condividere con una persona le radici del proprio impegno politico e poi accompagnarla durante il percorso di vita attraverso quel mezzo speciale che è il rapporto medico paziente, costituisce un’esperienza umana molto intensa e toccante.

E’ questo il rapporto che ho avuto con Patrizia Casagrande. E’ proprio la forza e la profondità di questa relazione costruita negli anni che rende ancora più acuta in me la sofferenza per la sua perdita. Ricordo quando insieme abbiamo iniziato la nostra militanza politica; ricordo il nostro ingresso nell'aula del Consiglio Comunale di Senigallia, le battaglie comuni, il senso di un impegno civile vissuto come passione che dà senso alla vita.

Di Patrizia ho sempre ammirato la sua determinazione, che non era ambizione ma piuttosto voglia e capacità di mobilitare tutte le proprie energie per realizzare le cose nelle quali credeva. E’ la stessa determinazione, la stessa tempra da combattente che ho ritrovato più tardi quando Patrizia ha dovuto fare i conti con una malattia durissima da lei sempre affrontata con straordinaria forza e dignità. E’ stato durante quelle visite a casa sua durante la malattia, in quel suo aprirsi el chiedere conforto e spiegazioni rispetto ad un certo sintomo o ad un determinato aspetto della sua patologia che la nostra amicizia si è ancora di più cementata.

In quell’autenticità che si accompagna alle fasi più dolorose dell’esistenza l’ho avvertita ancora più vicina apprezzandone una volta di più il coraggio e l’umanità. Un abbraccio a Furio ed Alessandro.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-12-2017 alle 15:27 sul giornale del 14 dicembre 2017 - 2979 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fabrizio volpini, partito democratico

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aPQq