Ciclismo: doping, Chris Froome trovato positivo alla Vuelta

chris froome 13/12/2017 - Il ciclista britannico Chris Froome, quattro volte vincitore del Tour de France, è stato trovato positivo al salbutamolo in un controllo antidoping effettuato lo scorso 7 settembre durante la Vuelta di Spagna.

Lo ha comunicato la Federazione ciclistica internazionale (UCI). Le controanalisi sono già state effettuate ed hanno confermato la positività del primo campione. La sostanza incriminata è un broncodilatatore, un farmaco antiasmatico permesso dal condice antidoping della WADA, ma solo se viene assunto entro un certo limite. La concentrazione di salbutamolo nel campione di urine di Froome era il doppio della soglia massima consentita.

Il 32enne britannico, che ha vinto quest'anno sia il Tour de France che la Vuelta, soffre di asma e assume il farmaco da tempo. "Tutti sanno che ho l'asma e conosco le regole, uso un inalatore per prevenire i sintomi, sempre entro i limiti consentiti. Durante la Vuelta ho avuto un peggioramento dell'asma, quindi ho seguito il consiglio del medico della squadra e aumentato la dose di salbutamolo, come sempre, stando attento a non usarne più di quanto permesso", ha spiegato Froome in un comunicato.





Questo è un articolo pubblicato il 13-12-2017 alle 18:41 sul giornale del 14 dicembre 2017 - 499 letture

In questo articolo si parla di sport, ciclismo, doping, marco vitaloni, articolo, vuelta di spagna, chris froome

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aPQ5