Ancona: Spari in aria, cittadino allerta la polizia e scatta l'inseguimento

Pistola 11/12/2017 - Voleva fare il "botto" queste le parole pronunciato dall'uomo arrestato dalle Volanti doriche ad Ancona dopo l'inseguimento

Erano circa le 23 di domenica quando un residente a Camerano segnalava, al 113, degli spari in aria in una strada del centro ad opera di un individuo che si allontanava a bordo di un’Audi di grossa cilindrata in direzione Ancona. Immediatamente scattavano le ricerche da parte della Sala Operativa della Questura che diramava le descrizioni dell’auto a tutte le pattuglie, chiudendo le vie di fuga all’individuo. Poco dopo una Volante intercettava l’auto mentre percorreva la Strada Statale 16 in direzione Falconara. Fatta subito la manovra di inversione, in sicurezza, le “pantere” si mettevano all'inseguimento dell'uomo che veniva fermato nei pressi della Caffetteria.

“Cosa ho fatto” sono le prime parole che l’uomo, un anconetano di 29 anni, proferiva impietrito mentre portava le proprie mani sul cruscotto durante il controllo eseguito dagli Agenti che, come si può immaginare, adottavano le appropriate tecniche in relazione alla segnalata presenza di una pistola. Ed infatti all'interno dell’auto veniva rinvenuta e sequestrata una pistola a salve senza tappo rosso che l’uomo aveva utilizzato poco prima per sparare in aria, a suo dire, per fare qualche “botto nalalizio”, fatto quest’ultimo che gli costerà un procedimento penale per procurato allarme.





Questo è un articolo pubblicato il 11-12-2017 alle 17:58 sul giornale del 12 dicembre 2017 - 744 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, ancona, pistola, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aPMe





logoEV
logoEV