Le proposte natalizie dell’Associazione di Storia Contemporanea

09/12/2017 - Anche quest’anno l’Associazione di Storia Contemporanea propone alla comunità, durante il periodo natalizio, tre iniziative differenti che si terranno in sedi diverse.

La proposta risponde in pieno agli orientamenti culturali dell’ente di via Chiostergi: la storia politica e civile; quella delle donne e di genere; la storia territoriale, senza dimenticare l’approccio storiografico e quello odeporico, cioè legato alla storia dei viaggi.

Si inizia mercoledì 13 dicembre, alle ore 17.00, presso l’Auditorium di Scapezzano con la presentazione del libro Giulia, la prima donna di Marco Severini, la monografia che ha ricostruito la vita di Giulia Berna, la “maestra di Scapezzano” che nel 1906 divenne una delle protoelettrici italiane ed europee: introducono don Vittorio Mencucci, presibitero e filosofo, e la prof.ssa Lidia Pupilli, Vicepresidente associativa; sarà presente l’autore.

Si continua martedì 19, nella Sala conferenze della Biblioteca “Antonelliana”, alle 17.30, con la presentazione del n. 2 della rivista «Centro e periferie» che ospita numerosi saggi, alcuni dei quali legati alla realtà senigalliese: si parla infatti della famiglia Chiostergi, di Mario Puccini in qualità di editore, del professor Renzo Paci, compianto storico dell’età moderna di cui ricorre il decennale dalla scomparsa, e di tanti altri temi interessanti: numerosi gli studiosi e le studiose che prrenderanno la parola nel corso dell’evento.

Gran finale, come da tradizione, la sera dell’antivigilia di Natale, sabato 23: alle ore 18.00, nella Sala “Chiostergi” del Centro Mazziniano sarà il momento dell’edizione 2017 di Storia di Natale, il libro ideato e prodotto da Marco Severini e pubblicato dall’editore Zefiro che è ormai divenuto un’autentica stenna natalizia. Quest’anno gli autori sono quindici e ce n’è davvero per tutti i gusti.

L’avvenimento sarà preceduto dal Direttivo e dall’Assemblea dei soci e per l’occasione la sede resterà aperta dalle 17.00 alle 20.00: si potrà rinnovare la quota e ritirare le ultime pubblicazioni. La sede associativa rimarrà chiusa per le festività e riaprirà mercoledì 17 gennaio 2018 con il consueto orario (16.30-19.30). Ma già sabato 13 gennaio (alle 18.00) di fatto riaprirà per ospitare l’evento con cui saranno ricordati i sette anni di vita di un’Associazione che ha superato quota 370 iscritti in tutto il mondo, le 40 pubblicazioni e i 625 eventi organizzati ( di cui 101 solo in quest’ultimo anno).


da Associazione di Storia Contemporanea
Senigallia






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-12-2017 alle 19:20 sul giornale del 11 dicembre 2017 - 458 letture

In questo articolo si parla di cultura, storia, senigallia, storia contemporanea, associazione di storia contemporanea

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aPJp