Jesi: si avvicina alla ex moglie nonostante il divieto e picchia un amico, straniero, finisce in carcere

carabinieri 09/12/2017 - Venerdì sera i carabinieri della stazione di Jesi agli ordini del luogotenente Fiorello Rossi hanno arrestato un 26enne straniero ma residente in città (T.A.), accusato di maltrattamenti in famiglia.

Il giovane, già destinatario della misura del divieto di avvicinamento dalla moglie 30enne, in più occasioni aveva violato la prescrizione. Giovedì sera la donna, mentre con un suo amico si trovava in via Mazzini, veniva raggiunta dall'ex marito, il quale, con la complicità di due individui in corso di identificazione, sferrava alcuni pugni al suo accompagnatore, tanto da vedersi costretto a ricorrere alle cure mediche del locale pronto soccorso.

Alla luce dei fatti, i militari inoltravano una relazione alla Procura della Repubblica di Ancona, la quale, condividendo gli esiti investigativi, chiedeva ed otteneva dal GIP la misura cautelare in carcere nei confronti dell'ex marito.

L'uomo, quindi, rintracciato per le vie di Jesi veniva arrestato e, dopo le formalità di legge, accompagnato presso la Casa Circondariale di Ancona.


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it




Questo è un articolo pubblicato il 09-12-2017 alle 11:24 sul giornale del 11 dicembre 2017 - 787 letture

In questo articolo si parla di cronaca, jesi, cristina carnevali, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aPI9