In un anno oltre 649 mila euro dalle multe: ecco come il Comune li reinveste

09/12/2017 - Multe per almeno 649.800 mila euro. A tanto ammonta la stima che il Comune conta di incassare dalle sanzioni elevate al codice della strada dalla Polizia Municipale. Un importo, calcolato sulla base dello storico degli anni predenti, che sarebbe anche di più, pari ad almeno un milione di euro, ma ribassato per il fatto che multe sanzione non vengono poi pagate.

Sta di fatto che, in base alla legge, almeno il 50% dell’importo dei proventi delle sanzioni amministrative pecuniarie per violazione al Codice della Strada deve essere devoluta a “interventi di sostituzione, di ammodernamento, di messa a norma della segnaletica delle strade; al potenziamento delle attività di controllo e di accertamento delle violazioni in materia di circolazione stradale; all’acquisto di mezzi e attrezzature di polizia municipale; a interventi per la sicurezza stradale a tutela degli utenti deboli, quali bambini, anziani, disabili, pedoni e ciclisti e allo svolgimento, da parte degli organi di polizia locale, nelle scuole di ogni ordine e grado, di corsi didattici. I proventi delle multe possono essere impiegati dal Comune anche per assumere vigili stagionali.

Per l'anno che verrà su una stima di multe pari ad un milione di euro, il Comune conta di non riscuotere una percentuale pari al 35%, ossia di 649.800 euro. Di questi, per legge, la metà vanno reinvestiti nel settore della mobilità e dunque il comune spenderà circa 324.900 euro. Le due fette più ingenti di investimenti riguardano gli interventi di “sostituzione, ammodernamento, di potenziamento, di messa a norma e di manutenzione della segnaletica delle strade di proprietà del Comune” e di “potenziamento delle attività di controllo e di accertamento delle violazioni in materia di circolazione stradale, anche attraverso l’acquisto di automezzi, mezzi e attrezzature in dotazione al corpo di Polizia Municipale”. Due settori dove il Comune investirà 81.225 euro ciascuno. 96.949 serviranno per il miglioramento della sicurezza stradale, 41.500 euro per il personale stagionale a progetto nelle forme di contratti a tempo determinato e a forme flessibili di lavoro , 22 mila euro per la previdenza del personale di polizia municipale e 2.000 euro per corsi di educazione stradale e formazione da tenere nelle scuole.





Questo è un articolo pubblicato il 09-12-2017 alle 09:43 sul giornale del 11 dicembre 2017 - 3891 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aPGh