Il lungomare come l'autostrada: Mangialardi, "Intensifichiamo i controlli"

Lungomare da Vinci 05/12/2017 - Auto che sfrecciano sul lungomare come fosse un'autostrada, i residenti sul piede di guerra, temendo per la propria incolumità, chiedono maggiori controlli delle forze dell'ordine.

Un residente del lungomare ha deciso di scrivere al sindaco per segnalare la pericolosità della strada che viene percorsa, soprattutto in inverno, a velocità molto elevate."Sono costretto, per dovere verso i miei figli, nipoti ed altri giovani e anziani che abitano lungo questa strada - scrive il senigalliese - a far presente che dalla fine della stagione estiva fino all'inizio della successiva, il lungomare L. Da Vinci diventa una autostrada con automobili che sfrecciano a velocità pazzesche pur essendoci il limite di 50 Km/h. Le chiedo, prima che succeda l'irreparabile, per rispetto verso quei giovani e anziani che si recano con la bicicletta a scuola o semplicemente in centro, di mettere in atto tutti quei sistemi di prevenzione e repressione per far si che si rispettino i limiti di velocità." 

Il sindaco Mangialardi, assicura che la richiesta verrà inoltrata al comandante della Polizia Muncipale per una eventuale intensificazione dei controlli nella zona anche durante la stagione invernale, ma ci tiene a sottolineare l'importanza di una responsabilizzazione dei cittadini che si pongono alla guida. "Sono pienamente d'accordo sul fatto che debbano essere le istituzioni a fare quanto di loro competenza per far rispettare le regole - dice il sindaco - specialmente in materia di sicurezza stradale, ma allo stesso tempo credo non vada mai abbandonata la strada della prevenzione, dell'educazione e del dialogo." 





Questo è un articolo pubblicato il 05-12-2017 alle 09:44 sul giornale del 06 dicembre 2017 - 1852 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aPAH





logoEV