"La realtà ingannata", sabato l'inaugurazione della mostra di Giacomelli, Ferroni, Salvalai

24/11/2017 - Verrà inaugurata sabato alle 17.45 la mostra di Ferruccio Ferroni, Mario Giacomelli e Aristide Salvalai, nella sala conferenze di Palazzetti Baviera la mostra "La realtà ingannata".

Previsto poi il taglio del nastro a Palazzo del Duca, sede dell'esposizione. Una mostra visitabile fino al 4 febbraio 2018 organizzata dal Comune di Senigallia con il Museo Comunale d’Arte Moderna dell’Informazione e della Fotografia e con il contributo della Fondazione Città di Senigallia.

L’esposizione, tra oltre centoquaranta opere e alcuni inediti, rappresenta un viaggio nella fotografia di Ferruccio Ferroni, Mario Giacomelli, e di Aristide Salvalai. Saranno in mostra quattro serie di Giacomelli: “Scanno 1957/1959”, “Verrà la morte ed  avrà i tuoi occhi 1955/59”, “Il pittore Bastari 1992”, “Questo ricordo lo vorrei raccontare 1998/2000”. Di Ferroni, invece, verranno esposti i vintage anni cinquanta del secolo scorso, comprensive delle immagini più note come “Cancello bianco”, “La palla”, “Scala”; a queste opere si affiancheranno gli scatti degli anni ottanta in cui l’autore riprende a fotografare e la serie dei riflessi sulle vetrine. Aristide Salvalai, infine, esporrà fotografie divise in quattro serie a partire dai primi lavori cosiddetti “Geometrico-formali”, seguiti dalla serie “Incontri sfuggenti 1985/2009” e dalle ”Archeologie 1993/94”, per concludere con la serie “La sopraggiunta inquietudine 2013-2014”.

"È stata scelta la data del 25 novembre per l'inaugurazione anche perché è la data in cui ricorre l'anniversario della morte di Mario Giacomelli scomparso nel 2000 - ha spiegato l'assessore alla cultura Simonetta Bucari - si tratta di un evento di grande spessore, che inaugura la stagione culturale degli eventi invernali della città".

“Una bellissima selezione – aggiunge il direttore del Musinf Bugatti - che attraverso l'esposizione di fotografie meravigliose offre al visitatore un percorso didattico alla scoperta della storia della fotografia e dell'arte fotografica, attraverso l'opera di artisti senigalliesi, il cui valore è riconosciuto in tutto il mondo”.

“Abbiamo scelto questo titolo, la realtà ingannata - spiega Aristide Salvalai, che oltre a essere un co-autore è anche il curatore della mostra - perché tutte le opere attingono sempre dalla realtà, ma ciascuna contiene dentro di sé l'ingegno, la poesia e la sensibilità dell'artista”.

La mostra sarà aperta dal giovedì alla domenica e nei giorni festivi e prefestivi dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 20. L’ingresso intero sarà di 5 euro per i cittadini di età superiore ai 25 anni, l’ingresso agevolato invece sarà di 2 euro per i cittadini dell’Unione europea di età compresa tra i 18 e i 25 anni e ai docenti delle scuole statali con incarico a tempo indeterminato, ridotto di 3 euro per i soci FAI, Touring, Coop Alleanza 3.0, Archeoclub d’Italia.

L’ingresso sarà invece gratuito per tutti i cittadini appartenenti all’Unione Europea, di età inferiore a 18 anni; in occasione dell’evento espositivo verranno organizzate, su prenotazione, visite guidate appositamente dedicate alle scuole.







Questo è un articolo pubblicato il 24-11-2017 alle 14:05 sul giornale del 25 novembre 2017 - 994 letture

In questo articolo si parla di cultura, vivere senigallia, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aPgk





logoEV