Catanzaro: donna schiavizzata e violentata per 10 anni, arrestato un uomo

carabinieri arresto 23/11/2017 - Un uomo di 52 anni, Aloisio Francesco Rosario Giordano, è stato arrestato mercoledì dai carabinieri di Gizzeria, in provincia di Catanzaro, per aver sequestrato, tenuto in schiavitù e violentato una donna per dieci anni.

L'uomo è accusato di maltrattamenti in famiglia, riduzione in schiavitù e violenza sessuale pluriaggravata ed è stato portato nel carcere di Catanzaro. La donna, una cittadina romena di 29 anni, liberata dai militari, è stata affidata ai servizi sociali assieme ai due figli di 3 e 9 anni nati da quegli stupri.

Gli abusi sono iniziati nel 2007: arrivata in Italia a 19 anni, la ragazza aveva iniziato a lavorare come badante per l’ex compagna di Giordano, che nel frattempo è morta. L'uomo l'ha quindi segregata in casa, costringendola a subire regolarmente violenze sessuali e sevizie. L'ha prima imprigionata in diversi appartamenti e poi in una baracca fatiscente nelle campagne di Gizzeria.

La donna è stata costretta a vivere per anni in una condizione di assoluto degrado, incatenata in un ambiente angusto, sporco e infestato da insetti e topi. Nella baracca non c'erano acqua, luce e servizi igienici. La ragazza dormiva su un letto di cartone, dove l'orco la violentava e torturava regolarmente. Violenze alle quali erano costretti ad assistere i due bambini nati durante la prigionia, senza alcuna assistenza.

Le indagini dei carabinieri di Gizzeria sono iniziate con un controllo stradale. L'uomo era stato fermato in auto assieme al figlio di nove anni. Le condizioni e l'aspetto del bambino, sporco e denutrito, avevano insospettito i militari, i quali hanno poi scoperto la baracca dove la donna e i bambini erano costretti a vivere e a subire abusi.





Questo è un articolo pubblicato il 23-11-2017 alle 18:43 sul giornale del 24 novembre 2017 - 1890 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, arresto, violenza sessuale, schiavitù, Catanzaro, marco vitaloni, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aPem





logoEV