Occhio al Diabete: successo per il convegno di oculistica e prevenzione

22/11/2017 - Perfetta riuscita del Convegno “Occhio al Diabete” tenutosi alla Rotonda a mare di Senigallia il giorno 17. La collaborazione tra le due unità operative di Senigallia quali la Diabetologia e l’Oculistica è motivo di orgoglio per l’Area Vasta 2.

Il meeting ha avuto 200 partecipanti circa provenienti prevalentemente dalle Regioni dell’Italia Centrale e in parte anche dal Nord Italia. Il convegno, per come è stato pensato, ha prodotto almeno tre risultati: il primo è stato il confronto tra esperti nel campo del diabete e dell’oculistica e questo ha incentivato la cura della persona diabetica nella sua globalità; in secondo luogo l’apprendimento di diverse e nuove metodiche diagnostiche e terapeutiche sia in campo diabetologico sia in campo oculistico, vista la presenza di esperti nazionali provenienti da istituzioni prestigiose, e questo non può che migliorare le cure che vengono attuate nei pazienti, e da ultimo, questo convegno ha creato ponti tra i professionisti anche con diverse conoscenze e realtà sanitarie e sociali incrementando la collaborazione tra personale medico e paramedico e migliorando il clima tra gli ospedali e tra territorio e ospedale.

Nella regione Marche la vita media delle persone è alta e il sistema sanitario garantisce le cure necessarie. Gli Ospedali tramite i diabetologi e gli Oculisti e gli specialisti territoriali effettuano esami del fundus oculare per lo screening della retinopatia diabetica. Un obiettivo perseguibile nel futuro, come sottolineato durante il meeting, deve essere mettere in rete tutte le informazioni prodotte dai vari centri per la prevenzione della cecità da diabete. Gli esami effettuati e le cure quali i trattamenti con iniezioni intravitreali e con laser potrebbero essere condivisi nelle diverse realtà sanitarie e questo eviterebbe inutili ripetizioni di esami e una cura più precisa e attenta dei pazienti. Avere informazioni sullo stato della retina di tutti i diabetici aiuterebbe nelle terapie e questo può essere un futuro possibile.

A Senigallia operano queste realtà la diabetologia, diretta dalla Dr.ssa Manfrini, di cui è nota la competenza e professionalità nonché l’attenzione per il paziente diabetico e l’Oculistica, diretta dal Dr.Lippera, reparto che questo anno ha ancora incrementato i numeri della sua attività. Da 1260 interventi effettuati nel 2012 nel 2017 gli interventi complessivi di cataratta, glaucoma, vitrectomia e iniezioni intravitreali sono a oggi 1650 e a fine anno saranno di numero di poco inferiore ai 1800. Un ottimo risultato perché dimostra che l’Ospedale Senigalliese risponde sia alle esigenze della popolazione locale sia alle esigenze dei centri vicini in termini sia di interventi sia di attività diagnostica ambulatoriale. Questo grazie all’impegno e dei medici che lavorano a Senigallia e a Fabriano e del personale paramedico dei presidi dell’Area Vasta 2.

In coincidenza della giornata convegnistica è stato organizzato con il patrocinio della Croce Rossa e sotto la direzione della Diabetologia uno screening del diabete sulla popolazione Senigalliese. Più di 200 persone hanno effettuato esami per verificare il loro stato di salute. In occasione del convegno il direttore dell'Area Vasta 2 Maurizio Bevilacqua ha annunciato l'acquisto di un laser innovativo per la cura della retinopatia diabetica.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-11-2017 alle 18:00 sul giornale del 23 novembre 2017 - 943 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aO9f





logoEV