Tommaso Conz: 200 km tra i monti umbri per le Vie di San Francesco

09/11/2017 - Duecento chilometri con un dislivello di 8000 metri in 33 ore. Sono i numeri dell’ impresa dell’ultramaratoneta senigalliese Tommaso Conz che ha portato a termine una delle gare più note in Europa: Per le Vie di San Francesco svoltasi il 27 ottobre scorso conquistando il secondo posto.

Una vera e propria impresa, 33 ore filate correndo, per il presidente dell’ASD “Never Stop Run” di Senigallia che ha attraversato ben 8 comuni con partenza e ritorno da Attigliano (TR) tra i monti Cimini. “Un’impresa – sottolinea Tommaso Conz - che visto “impegnate” per l’assistenza con il camper nonna Nedda e mamma Paola, nonché Emanuela mia dolce metà, che tramite messaggi e telefonate non ha mai smesso di sostenermi in tutte le mie esperienze”.

Annata, infatti, tutt’altro che anonima quella del presidente di Never Stop Run che ha portato a termine il trail mondiale sul Monte Bianco (170km di corsa per 10.000 metri di dislivello), l’ IronMan dell’Isola d’Elba (3,8km a nuoto+180km in bici+42km di corsa) e l’attraversata dell’Isola Gran Canaria (130km di corsa per 8.000 di dislivello). Per 33 ore consecutive Conz ha “corso, scalato, percorso discese e salite affrontando anche l’umidità, l’escursione termica e tutte le insidie delle asperità appenniniche delle due notti passate all’aperto. Un paesaggio suggestivo tra i tanti piccoli Castelli Umbri”.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-11-2017 alle 17:05 sul giornale del 10 novembre 2017 - 1884 letture

In questo articolo si parla di sport e piace a Daniele_Sole

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aOLO





logoEV