Hotel Marche: deserta l'ennesima asta, oggi tocca alla Caserma dei Carabinieri

hotel marche 30/10/2017 - Niente da fare per l'ex Hotel Marche. Anche se la seconda asta, a distanza ravvicinata dopo quella del 12 ottobre, è andata deserta. Lunedì mattina, nella sede della Provincia proprietaria dell'ente, nessuno si è fatto avanti per acquistare lo storico ex Hotel Bagni.

Già il 12 ottobre, in occasione della prima delle due chiamate all'asta, non ci sono state offerte e neppure il prezzo sempre più stracciato sembra allettare gli imprenditori. Nel 2011 l'ultima asta fu di un prezzo base di 6.480.000 euro mentre ieri si è arrivati addirittura a 2 milioni e 520 mila euro. Il Comune ha cercato di andare incontro alle esigenze della Provincia approvando una variante urbanistica che permette a chi acquisterà l'Hotel Marche anche di demolirlo e realizzare un piano più, ma mantenendo la destinazione d'uso alberghiera. Oltre alle difficoltà di vendita si aggiunge, per la Provincia, un altro problema.

Quello relativo al degrado di un immobile situato sul lungomare Marconi, fiore all'occhiello del litorale senigalliese. Oggi l'immobile e l'area prospiciente versano in condizioni di degrado, con ruderi, erbacce, sterpaglie che campeggiano un po' ovunque. Per questo il Comune ha annunciato una ordinanza con cui imporrà alla Provincia non solo la pulizia dell'area ma anche la messa in sicurezza delle pertinenza attorno all'immobile. E se per il momento la vendita dell'ex Hotel Marche sarà accantonata, oggi la Provincia ci riprova e lo fa con un nuovo lancio.

Per la prima volta infatti verrà messa all'asta la Caserma dei Carabinieri di via Marchetti ad un prezzo di 2 milioni e 700 mila euro. L'ipotetico acquirente, seppure l'immobile sia appetibile perchè situato nel cuore del centro storico e ideale per realizzare nuovi appartamenti, dovrà però fare i conti con qualche “vincolo”. A cominciare dall'affitto concesso al Ministero dell'Interno per ospitare la sede della Compagnia dei Carabinieri di Senigallia, per un canone annuo di 49.600 euro. L'ipotetico acquirente dovrà chiudere la locazione che scade il 30 giugno 2018 con rinnovo al 30 giugno 2024 dal momento che non è possibile applicare la disdetta che va presentata 12 mesi prima.





Questo è un articolo pubblicato il 30-10-2017 alle 23:18 sul giornale del 31 ottobre 2017 - 2218 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aOt9





logoEV