Ostra Vetere: Montenovo Nostro, "C'è un piano di ridimensionamento delle Poste"

28/10/2017 - Torna, immediatamente protocollata dall’Ufficio Protocollo del Comune di Ostra Vetere, con il numero 7656 in data 24 ottobre, la nostra lettera che appena il giorno prima abbiamo scritto al sindaco per avere notizie certe sulla preoccupante probabilità di soppressione o riduzione della funzionalità dell’Ufficio Postale di Ostra Vetere.

E rimaniamo in attesa di una risposta certa, possibilmente sollecita come l’argomento impone, non come ci ha abituati in questi anni con risposte omesse o ritardate e incomplete. Ben diverso è il comportamento dell’Ufficio Protocollo, che ha provveduto immediatamente al suo compito senza ritardi e per questo l’abbiamo più volte elogiato, come facciamo anche ora. Chissà quanto tempo impiegherà invece il sindaco a darci risposta. Ben più sollecite sono state le Poste, dopo che abbiamo girato il nostro comunicato alla stampa, che l’ha immediatamente pubblicato).

Le Poste “avrebbero” smentito il rischio di chiusura o riduzione e noi ne abbiamo immediatamente dato notizia con il nostro comunicato di martedì 24 ottobre 2017, segnalando però il preoccupante inciso delle Poste che affermano come “gli interventi collegati con la riforma del Servizio Postale Universale, previsti da una delibera dell’Agcom del 2015 sono ancora in fase di valutazione”. Tradotto dal “politichese” significa che il progetto c’è (anche se non lo ammettono), che prevede cose preoccupanti (anche se non le dicono), ma che "sono ancora in fase di valutazione" e quindi potrebbero scattare in un secondo momento, appena si sarà raffreddata l’opinione pubblica. Speranza vana, perché noi promettiamo che la terremo ben calda.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-10-2017 alle 16:31 sul giornale del 30 ottobre 2017 - 3064 letture

In questo articolo si parla di attualità, ostra vetere, montenovonostro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aOrd