Corinaldo: in Consiglio Comunale presentate le linee programmatiche 2017/2022

28/10/2017 - Giovedì sera, nella sala “A.Ciani” del Comune si è svolto il Consiglio Comunale in sessione straordinaria. Dieci i punti all’ordine del giorno, tra questi i più importanti l’enunciazione delle linee programmatiche di mandato 2017-2022 e la presa in esame della mozione sulla prevenzione del gioco d’azzardo patologico.

Il Consiglio Comunale è iniziato con i ringraziamenti e i saluti, da parte del sindaco Matteo Principi, all’ex presidente Aldo Balducci e all’attuale Michele Saccinto dell’ASA, passando per l’enunciazione del riconfermato ruolo all’interno del Consiglio d’Amministrazione dell’AMAT dell’assessore alla Cultura Giorgia Fabri e della commissione di vigilanza unificata dei Comuni Misa-Nevola.

Ad aprire la discussione consiliare sono state le risposte scritte e verbali a due interrogazioni presentate dal gruppo di Minoranza “In Movimento-Corinaldo c'è” riguardanti la mancata delibera del Consiglio Comunale riguardo alla definizione degli indirizzi per la nomina e disegnazione dei rappresentanti del Comune presso enti, aziende e istituzioni; la presenza nella giuria di Miss Strega all’interno di Halloween-La Festa delle Streghe di Tano Rocco.

La risposta al primo punto: “Nel periodo dal 1998 al 2012 i provvedimenti sindacali relativi alla nomina, designazione e revoca dei rappresentanti del Comune di Corinaldo presso enti, aziende e istituzioni si sono basati su indirizzi approvati con delibere consigliari n°32 del 3 luglio 1998 puntualmente riconfermati in occasione dei singoli rinnovi del Consiglio Comunale a seguito delle elezioni amministrative. Nel 2002, in occasione dell’insediamento dell’Amministrazione Principi, primo mandato, il Consiglio Comunale con atto n°23 del 28 maggio 2012 ha aggiornato detti indirizzi ispirati a criteri di trasparenza, ragionevolezza, meritocrazia in ossequio all’imperativo categorico di ordine etico che deve intercorrere tra rappresentante e rappresentato. Nel 2017, in occasione della reinvestitura dell’Amministrazione Principi, il Consiglio Comunale con atto n°23 del 29 giugno 2017 ha riconfermato all’unanimità e in toto la delibera del Consiglio Comunale n°23 del 2012 relativa alle definizioni degli indirizzi per la nomina, la designazione e la revoca dei rappresentanti del Comune presso enti, aziende e istituzioni.”

La risposta al secondo punto, letta dal sindaco (in allegato la versione integrale): “La manifestazione Halloween-La Festa delle Streghe è da vent’anni ideata e organizzata dalla Pro Loco e gli ospiti sono sempre stati scelti in totale autonomia. […] Un ospite pensato, voluto e gradito dalla Pro Loco, quanto dalla comunità che esprime i propri rappresentanti in seno a quella stessa associazione. […] A titolo personale e senza offesa per la persona in quanto tale, esprimo un pensiero di non particolare gradimento. […]. Circa poi al contributo di euro 60.000,00 esso è destinato (come da imputazione in bilancio e da atti pubblici) alla Pro Loco per la co-gestione dell’ufficio I.a.t. (Informazione e Accoglienza Turistica di Corinaldo) elemento qualificante al fine dell’ottenimento e riconferma della Bandiera Arancione Touring Club Italiano. […] Non ritengo che l’ospite di quest’anno, al pari di quelli degli anni passati, siano in grado di offuscare l’immagine di Corinaldo, ancorato saldamente a valori veri.”

Altro punto importante di discussione è stato il punto quattro, riguardante “Il gioco d’azzardo patologico” evidenziato dalla “mozione sulla prevenzione del gioco d’azzardo patologico” presentata dal gruppo di minoranza “In movimento-Corinaldo c’è”. Il sindaco ha ricordato il già sottoscritto Manifesto dei sindaci per la legalità contro il gioco d’azzardo e quattro punti cardine per impegnarsi nella lotto contro la patologia, tra i quali ridurre le fasce orarie di gioco e la distanza delle sale slot dalle scuole, dai luoghi di culto e dai luoghi di aggregazione sportiva. È stata poi messa al voto la proposta d’integrazione alla delibera consiliare del 2014 accolta con un voto unanime favorevole.

Nella parte centrale del Consiglio Comunale è stato presentato il programma amministrativo del quinquennio, lo stesso già scritto in campagna elettorale: “Le nostre linee programmatiche coincidono con il nostro programma elettorale, frutto di un lavoro di ascolto e partecipazione della nostra comunità, portato avanti dal movimento “Crescere è” ed è uno sguardo che va oltre il quinquennio amministrativo- la spiegazione del primo cittadino- Penso alla presentazione dei bilanci nelle varie contrade, un messaggio di confronto e apertura, i Consigli Comunali all’esterno del Comune per esempio da Bizzarri spa o al Suffragio, le Commissioni Consiliari, le Consulte Cittadine da rilanciare e rivedere, il nostro canale di comunicazione InformAttiva, il sito internet, Uffici comunali con sempre più giovani motivati e attenti”.

Il sindaco ha poi lasciato agli assessori e consiglieri il compito di spiegare ognuno i propri percorsi e progetti, partendo dalla Cultura: “Un elemento di crescita che va ad inserirsi nelle varie attività amministrative con un concetto guida: la tutela dei beni culturali come gli edifici, le mura, il paesaggio- la presentazione dell’assessore alla Cultura Giorgia Fabri- penso a “Corinaldo Città della Donna” un centro studi permanente polifunzionale della donna; lo spostamento della biblioteca comunale e la creazione di una sala studi, un teatro sempre al centro, teatro sociale, teatro di attualità, teatro per e della comunità; servizi scolastici, mondo della scuola legato all’Amministrazione e mi viene in mente il progetto Erasmus + presentato qualche giorno fa; “Corinaldo Città dei Bambini”; un osservatorio permanente comunale dell’infanzia e dell’adolescenza”.

Dalla Cultura, al Turismo: “Turismo come esperienza orizzontale- l’idea dell’assessore alle Politiche Turistiche Riccardo Silvi- Siamo già tra i Borghi più belli d’Italia, siamo una Bandiera Arancione, facciamo parte del Circuito Eden, siamo legati all’associazione dei camperisti, ma non basta, dobbiamo ricercare un approccio condiviso, una promozione condivisa, far si che gli stessi turisti, vivendo un’esperienza positiva, possano trasformarsi in ambasciatori del nostro paese, creando così un turismo virtuoso ovvero godersi il territorio in empatia con il territorio stesso, facendo emergere gli elementi unici e caratterizzanti della nostra Corinaldo.”

A presentare le linee programmatiche riguardanti Lavori Pubblici e Urbanistica, l’assessore in materia Lucia Giraldi: “Il territorio come casa nostra. Ripartirei dalla riqualificazione del centro storico, la nostra identità, dal punto di vista degli immobili e delle mura per poi raggiungere le campagne con la pulizia dei fossi, la regimentazione delle acque. Penso agli interventi al cimitero, alla nuova camera mortuaria, alla realizzazione di un polo culturale (la riqualificazione del Giglio), scolastico (una nuova scuola) e sportivo (un nuovo palazzetto)”.

Con l’assessore nonché vice sindaco Rosanna Porfiri s’è conclusa la presentazione delle linee programmatiche 2017-2022: “Il bilancio è il collante di tutti gli assessorati, lo strumento supremo di programmazione. Il bilancio deve potersi variare al variare delle necessità, con la collaborazione tra Amministrazione e comunità. Condividere le linee programmatiche di bilancio non è una facile scorciatoia e il nostro orgoglio è stato quello di aver portato la lettura del bilancio alla portata di tutti. Le novità per questo quinquennio sono due: Microcredito sociale sia per privati che per attività produttive ovvero destinare gran parte del bilancio a questo, un progetto nel quale l’Amministrazione dovrà fidarsi del cittadino e Microprestiti per i giovani che spesso hanno idee, ma nessun finanziamento; noi vogliamo aiutare loro così, con un incentivo. In più dobbiamo continuare a cercare finanziamenti diversi attraverso bandi esterni”.

Spazio anche agli interventi dei consiglieri.
Giacomo Anibaldi Ranco capogruppo di maggioranza: “Interventi a favore delle famiglie, delle fasce più deboli, degli anziani, dobbiamo continuare con un’efficace inclusione sociale”. Simone Orciari, agricoltura e ambiente: “I cittadini vogliono una sicurezza alimentare tradotta con l’utilizzo di prodotti biologici a chilometro zero nelle mense, con un’educazione alimentare per tutte le fasce d’età, con il mantenimento del mattatoio comunale”. Franesco Bruni, l’importanza sociale dello sport: “Lo sport ricco di valenza sociale, le piste ciclo-pedonali come collegamenti tra luoghi e territori, penso a un futuro percorso dal Molino Patregnani agli scavi di Santa Maria in Portuno fino a quelli di Suasa”. Daniele Galli, l’importanza delle politiche giovanili: “Riproporre borse lavoro nei periodi estivi, proporre incontri di educazione civica e dibattiti sul tema dell’alcool e delle droghe, rivitalizzare la Consulta dei giovani. Per le linee programmatiche di mandato tornata amministrativa 2017-2022, nove favorevoli, quattro astenuti.

In conclusione il Consiglio ha affrontato diversi punti importanti, fra cui la variazione al bilancio di previsione 2017-2019, il parere richiesto dalla fondazione “Santa Maria Goretti” in merito a Villa Cesarini; quindi l'approvazione dell'addendum alla convenzione stipulata con Asa srl per la gestione della discarica di San Vincenzo e quindi il trasferimento al patrimonio del Comune di Corinaldo dell'ex poligono “Tiro a Segno”, in località Murate.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-10-2017 alle 16:56 sul giornale del 30 ottobre 2017 - 718 letture

In questo articolo si parla di politica, comune di corinaldo, corinaldo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aOrf





logoEV