Pallavolo: la Lardini non sa cogliere l’attimo e cade a Busto Arsizio

Lardini Filottrano 22/10/2017 - La Lardini si ferma al PalaYamamay di fronte ad un’ottima Unet E-Work senza riuscire a sfruttare le occasioni che si procura in tutti e tre i set.

Serata senza fortuna, visto anche l’infortunio al ginocchio (da valutare) occorso ad Asia Cogliandro in avvio di terzo set. Alessandro Beltrami punta su Mazzaro al centro, la Lardini inizia bene sfruttando i muri di Scuka e Tomsia (1-3). Filottrano mantiene il doppio vantaggio fino al 4-6 (pipe di Tomsia), la Unet E-Work rovescia il punteggio sul servizio di Orro e con i punti di Bartsch e Diouf (7-6). Sui muri di Gennari la formazione bustocca costruisce il primo alluno significativo (14-11), che però la Lardini azzera in fretta mandando a segno Mitchem (14-13) e poi Tomsia (15-15). Il secondo tentativo è quello buono: Diouf e Bartsch ricostruiscono il +3 (18-15), nella Lardini entra Melli (che ritrova il campo che l’ha vista esordire in A1), Tomsia mette a terra il 7° punto del set, ma la Unet E-Work è lanciatissima e spinta dal 46% offensivo s’invola fino al 25-18 siglato da Gennari. Filottrano riparte dalla fast di Hutinski, ma soprattutto dai punti di Mitchem (3 nel 2-5 iniziale). Scuka si fa sentire a muro e poi in attacco, lanciando la Lardini sul 6-10, gap che Busto Arsizio annulla (10-10) sul turno al servizio di Bartsch e con i punti di Gennari. La Unet E-Work riprende brio, la Lardini ci mette il cuore, le difese di Feliziani e il muro di Scuka che frena Diouf e riporta avanti Filottrano (15-16). L’opposta di Mencarelli si rifà subito e garantisce il break a Busto (19-17), Mitchem prima e Mazzaro poi tengono la Lardini ad un’incollatura (21-20), ma Bartsch non sbaglia (24-21) e l’ace di Negretti spinge la Unet E-Work sul 2-0 (25-21). Come nei set precedenti il miglior abbrivio è di Filottrano (1-3) con Cogliandro nello starting six. La partita della centrale nata proprio a Busto Arsizio dura però pochissimo, il tempo di mettere a terra la fast del 4-6 che un infortunio alla caviglia la costringe ad abbandonare il campo, tra gli applausi dell’intero PalaYamamay. La Lardini patisce il contraccolpo, ma soprattutto non riesce a frenare l’attacco di Busto, che con Bartsch e Gennari allunga fino al 13-9. Capitan Negrini entra e suona la carica: Hutinski stoppa a muro la corsa della Unet E-Work (14-11), Scuka accorcia a -2 (15-13), Tomsia tiene in linea Filottrano (17-15), ma Busto prende il largo con Bartsch e Diouf (22-16) e chiude sul 3-0

UNET E-WORK BUSTO ARSIZIO – LARDINI FILOTTRANO 3-0

UNET E-WORK BUSTO ARSIZIO: Orro 2, Diouf 20, Stufi 7, Berti 2, Bartsch 20, Gennari 16, Spirito (L); Piani, Negretti 1, Chausheva. N.e.: Dall’Igna, Wilhite, Botezat. All. Mencarelli - Musso.

LARDINI FILOTTRANO: Bosio, Tomsia 13, Mazzaro 2, Hutinski 3, Mitchem 10, Scuka 9, Feliziani (L); Melli, Gamba, Negrini, Cogliandro 1. N.e.: Agrifoglio. All. Beltrami - Amiens.

ARBITRI: Gasparro e Spinnicchia.

PARZIALI: 25-18 (24’), 25-21 (27’), 25-16 (26’).

NOTE: spettatori 3.000. Unet E-Work: battute sbagliate 5, battute vincenti 3, muri 3, ricezione positiva 76% (63% perfetta), attacco 45%. Lardini: b.s. 2, b.v. 1, mu. 6, ric. pos. 72% (42%), att. 26%.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-10-2017 alle 16:02 sul giornale del 23 ottobre 2017 - 712 letture

In questo articolo si parla di pallavolo, sport, filottrano, Lardini Filottrano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aOdB





logoEV