Basket: la Pallacanestro Senigallia sconfitta da Ortona, 72-62

22/10/2017 - Goldengas avanti per quasi tre quarti prima di subire il ritorno di Ortona. Nel finale Senigallia spreca l'occasione per il pareggio, poi un 6-0 della We'Re chiude i giochi.

Inizia da dove aveva finito la Pallacanestro Senigallia che dopo aver preso le misure ai padroni di casa trova i primi punti da Tortù per poi tentare il primo allungo (16-9 al 7') guidata da ispiratissimo Giampieri, già a quota 9, sfruttando anche un tecnico fischiato alla panchina locale.
Senigallia deve fare i conti con problemi di disponibilità in cabina di regia. Paparella é costretto ad abbandonare il parquet colpito involontariamente al mento mentre Giacomini, gravato di due falli va, precauzionalmente in panchina. Sul fronte opposto la We' Re si affida a Marchetti che approfitta della situazione cercando incursioni in area e anche come uomo assist per la tripla di Martelli che risponde così al nuovo tentativo di fuga biancorosso firmato sempre Giampieri. Alla prima sirena Goldengas avanti 22-13.

Un parzialino di 4-0 a favore dei padroni di casa apre il secondo periodo. Il vantaggio di Senigallia torna nell'ordine della doppia cifra grazie a cinque punti in fila di Brighi. Iniziano i tatticismi da entrambe le parti con le panchine che alternano le proprie difese per rompere il ritmo agli attacchi avversari. La mossa paga “a corrente alternata” con le triple a segno sia da una parte che dall'altra (Crusca per Ortona, Pierantoni e Paparella per un doppio +11 biancorosso).
Per caratteristiche oltre che per le difese molto chiuse, sia Ortona che Senigallia vanno insistentemente alla ricerca del tiro pesante con Brighi e Marchetti a rispondersi. Alla festa si aggiunge anche Martelli (tre triple su quattro tentativi nei primi venti minuti) che accorcia le distanze sul 37-44. Senigallia ha l'ultimo possesso del periodo, ma la tripla di Paparella si spegne sul ferro. Dalla lotta a rimbalzo esce vincitore Crusca che poi va a conquistarsi un più che dubbio fallo proprio sulla sirena. Dalla lunetta, a tempo già scaduto, l'ex Ravenna fa uno su due mandando le squadre al riposo con Senigallia avanti 44-38.

Con Giacomini francobollato a Marchetti, Ortona cerca soluzioni alternative al play di scuola Virtus Roma per tentare la rimonta. Martelli e Crusca riavvicinano i padroni di casa mentre la Goldengas, dopo aver trovato buone soluzioni in avvio di ripresa si perde nella tonnara dell'area dei tre secondi mettendo a referto solo 5 punti in sette minuti. Con la We'Re tornata a contatto (49 pari al 27' con un 5-0 personale di Marchetti) il time out biancorosso è d'obbligo per cercare di rimettere ordine. Dopo la sospensione la Goldengas ritrova la via del canestro prima in penetrazione con Giampieri e poi con Tortù che si fa trovare pronto sullo scarico a centro area, sul versante opposto però bisogna fare i conti col solito Marchetti, sul quale si spende anche l'agente speciale Bertoni, che a suon di triple dà il primo vantaggio ai locali (55-53 al 28'). Vantaggio biancoblu che viene confermato sulla sirena da Crusca che in penetrazione fissa il 57-55 del 30'.

Si segna col contagocce nell'ultimo e decisivo periodo. La partita si fa nervosa, vista l'elevata posta in palio per due formazioni verosimilmente dirette concorrenti, e lo spettacolo non ne giova. Dopo quattro minuti di gioco il parziale è 3-2 a favore di Senigallia prima di un paio di invenzioni del solito Marchetti per il 63-58 a favore di Ortona che obbligano la panchina biancorossa al time out per fermare la fuga dei padroni di casa. Al rientro dalla sospensione i risultati sono quelli sperati con la Goldengas che va a cercare e trovare Tortù. Lo zero biancorosso ripaga la fiducia dei compagni con un 4-0 che rimette in scia Senigallia e costringe questa volta la panchina della We'Re a chiamare la sospensione.
Senigallia spreca un paio di occasioni per il riaggancio e viene pesantemente punita.
Due triple consecutive messe asegno da Martelli valgono il +8 a cento secondi dall'ultima sirena. La Goldengas accusa il colpo e non trova più le forze per reagire

ORTONA – SENIGALLIA 72-62
(13-22; 25-22; 19-11; 15-7)

ORTONA: Chiarini, Malfatti 9, Mattucci, Civitarese, Colaluce, D'Ottavio, Martelli 19, Martino 8, Crusca 11, Marchetti 25. All. Benedetto.
SENIGALLIA: Tortù 18, Del Torto, Pierantoni 7, Paparella 7, Giacomini 6, Giampieri 13, Brighi 8, Benedetti, Ricci, Bertoni 3, Figueras, Maiolatesi. All. Foglietti.
ARBITRI: Roca, Roberti.
PROGRESSIONE: 7-9 (5'), 13-22 (10'); 23-31(15'), 38-44 (20'); 44-47 (25'), 57-55 (30'); 63-58 (35'), 72-62 (40').





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-10-2017 alle 02:09 sul giornale del 23 ottobre 2017 - 620 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, senigallia, pallacanestro, A.S.D. Pallacanestro Senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aOc4