Liberi di fare: Maria Chiara ed Elena in piazza per i diritti dei disabili

19/10/2017 - Una manifestazione in diverse piazze d'Italia per chiedere il diritto alla Vita Indipendente e all'assistenza personale per i disabili. E' questa l'iniziativa "Liberi di fare", promossa da Maria Chiara e Elena Paolini, due giovani senigalliesi, per il 3, 4 e 5 novembre.

Le due ragazze disabili da tempo stanno utilizzando i social network per sensibilizzare l'opinione pubblica e protestare contro il mancato rispetto dei diritti per le persone non autosufficienti. Già tempo fa avevano diffuso su Facebook una lettera aperta rivolta al Presidente del Consiglio, per una migliore tutela dei diritti.

E proprio il movimento #liberidifare nasce dal basso, tramite i social network. "Siamo una rete di persone disabili nata in seguito ad alcune riflessioni sulla Vita Indipendente - questo quanto scritto a motivazione della manifestazione - I fondi stanziati per l'assistenza personale in Italia sono ancora largamente insufficienti. Nonostante i progressi raggiunti in molte regioni, in altre la Vita Indipendente rimane ancora un concetto largamente sconosciuto, e anche dove la situazione è più rosea a livello di fondi rimangono problemi non da poco: ad esempio la precarietà del non sapere se verranno rinnovati i progetti, oppure ilconsiderare il reddito personale come discrimine per il diritto ai fondi (nonostante sia incostituzionale in quanto si tratta di supporto per compiere e azioni base essenziali alla persona per vivere). O ancora, il limite di età imposto a 65 anni. Insomma, i problemi sono tanti e noti a chi ne ha esperienza. 

La questione è grave e urgente, dato che al momento quello che viene dato non è sufficiente. Si può dire senza esagerare che la stragrande maggioranza delle persone non autosufficienti sia agli arresti domiciliari. Il problema ovviamente è che come succede quando si è molto oppressi, molti stanno troppo male per protestare. Molte persone disabili sono chiuse nelle RSA, senza possibilità decisionale e senza futuro, vulnerabili a potenziali abusi da parte di chi dovrebbe assisterli. " 

L'idea è quella di dare vita a manifestazioni sincronizzate in varie piazze italiane tutti i giorni alla stessa ora, dalle 15 alle 16. Attraverso la pagina Facebook dell'evento già in tanti hanno dato la loro adesione. Oltre a Senigallia anche Milano, Napoli, Lecce, Piacenza, Lodi.

Per tutti gli aggiornamenti sulle manifestazioni in programma: manifestazioneliberidifare.blogspot.it/







Questo è un articolo pubblicato il 19-10-2017 alle 10:53 sul giornale del 20 ottobre 2017 - 2747 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, redazione, Sara Santini, articolo e piace a Daniele_Sole

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aN9D





logoEV