Eletti i vertici del Comitato di controllo e verifica delle politiche regionali

18/10/2017 - Si è insediato, mercoledì mattina, il Comitato per il controllo e la valutazione delle politiche regionali, previsto dalla riforma statutaria, approvata definitivamente, in seconda lettura, nel mese di settembre 2016.

Un organismo che nasce con l’intento di controllare l’efficacia delle leggi e monitorarne l’attuazione a beneficio della comunità marchigiana. Prima riunione che è servita ad eleggere i vertici del nuovo organismo consiliare e stilare un iniziale programma di lavoro. All’esito della votazione sono risultati eletti presidente il consigliere Gianluca Busilacchi (Mdp-Misto) e, vicepresidente, il consigliere della Lega nord, Sandro Zaffiri.

A dirigere i lavori di questa prima seduta e le operazioni di voto il presidente dell’Assemblea legislativa Antonio Mastrovincenzo che ha rivolto a tutti i componenti del comitato un augurio di buon lavoro. “L’insediamento del comitato – ha rilevato Mastrovincenzo – rappresenta un ulteriore passaggio di un percorso avviato più di un anno fa con la riforma statutaria da me proposta”.

“Un organismo – ha aggiunto – che certamente contribuirà ad innalzare la qualità della produzione normativa a beneficio della comunità che siamo chiamati ad amministrare”. Prime parole da presidente del Comitato per il consigliere Busilacchi: “ci attende un lavoro importante per analizzare e comprendere a fondo le ricadute delle leggi regionali sulla comunità”. Per il vicepresidente Sandro Zaffiri si tratta di “un’esperienza nuova ed affascinante che servirà anche a mettere a confronto la qualità delle nostre leggi con quella delle altre Regioni d’Italia”.

Il comitato è composto dai consiglieri regionali Gianluca Busilacchi (Mdp), Piero Celani (FI), Enzo Giancarli (Pd), Elena Leonardi (FdI), Giovanni Maggi (M5S), Francesco Micucci (Pd), Federico Talè (Pd), Sandro Zaffiri (Ln).







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-10-2017 alle 12:44 sul giornale del 19 ottobre 2017 - 463 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aN7q