La settimana d’autore e d’arte: "Un paese di Calabria" e "Loving Vincent"

13/10/2017 - Ancora una settimana all’insegna di pellicole d’autore e d’arte al Cinema Gabbiano.

Per il ciclo dei “Lunedì d’autore” il 16 ottobre sarà proiettato Un paese di Calabria, diretto da Shu Aiello e Catherine Catella. Si tratta di un documentario davvero molto singolare, una vera e propria meteora cinematografica indipendente, che è stata enormemente apprezzata in Francia: basta infatti una semplice ricerca nella rete, digitando l’italianissimo titolo, per scoprire con grande stupore che appaiono numerose recensioni ma quasi esclusivamente da siti web francesi. I distributori italiani hanno inspiegabilmente rifiutato questo titolo, che pure racconta di una storia emblematica e straordinariamente formativa in questo tempo difficile. Il film è stato poi autodistribuito dal basso attraverso la piattaforma Movieday.
La vicenda narrata è la seguente: in un territorio calabrese dal nome evocativo, Riace, abbandonato da larghissimi strati della popolazione, è nata un’utopia, o forse un sogno: rifiutando l’idea di scomparire, gli abitanti residui hanno scelto di tornare a vivere accogliendo gli immigrati che sbarcano sulle coste italiane. Oggi le case abbandonate sono di nuovo abitate e nelle vie di questo piccolo paese la vita, a poco a poco, è ritornata a fiorire.
Al termine della proiezione si svolgerà un incontro per parlare di questo delicato e attualissimo tema. Sarà presente per l’occasione don Armando Zappollini, Presidente del Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza (CNCA).
Appuntamento alle ore 21.15.

Sempre lunedì 16 inizierà al Gabbiano la programmazione di Loving Vincent, secondo appuntamento della rassegna dedicata alla grande arte al cinema, che proseguirà fino a mercoledì 18. L’incredibile vita di Vincent Van Gogh viene raccontata attraverso i suoi quadri in questo nuovo lavoro diretto da Dorota Kobiela, che si sviluppa però in maniera più unica che originale, costituendo un'operazione mai tentata prima: Loving Vincent rappresenta infatti il primo film di animazione interamente dipinta, realizzato con attori e poi ridipinto utilizzando i quadri dell'artista. Oltre 100 pittori hanno creato oltre 60000 tele dipinte a mano, che prendono vita durante il film, tracciando un intrigo attraverso “interviste” con i personaggi più vicini al pittore ed effettuando ricostruzioni drammatiche degli eventi che hanno portato alla sua morte controversa. Nato grazie a un progetto di crowdfunding, il film è un esperimento creativo che mescola arte, tecnologia e pittura per celebrare uno degli artisti più apprezzati della storia dell’arte.

Appuntamento alle ore 21.15 (lunedì e martedì) e alle 18:30 (mercoledì).

All’interno di una pagina del settimanale diocesano “La Voce Misena”, che verrà distribuito al cinema con il biglietto di ingresso, troverete l’approfondimento dedicato agli eventi.

Ricordiamo che per tutti gli spettacoli i biglietti sono sempre acquistabili in qualsiasi momento anche online sul sito www.cinemagabbiano.it.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-10-2017 alle 10:58 sul giornale del 14 ottobre 2017 - 448 letture

In questo articolo si parla di cinema, cinema gabbiano, senigallia, spettacoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aNWg