Al via la stagione del Nuovo Melograno: nuove produzioni, gradite conferme e workshop

09/10/2017 - Una stagione di teatro ricercata, all'avanguardia che integra nuove produzioni a successi consolidati con protagonisti d'eccezione come Piergiorgio Odifreddi. E' la programmazione per l'anno 2017/2018 del Nuovo Melograno, l'associazione teatrale di via Botticelli, alla Cesanella.

Si parte il 12 ottobre con la commedia brillante "Sarto per Signora" di Georges Feydeau per toccare un tema impegnativo come quello della bulimia il 25 e 26 novembre (in occasione del mese contro la violenza sulle donne) con "Manuale Distruzione" della giovanissima Mariantonia Capriglione e arrivare il 2 e 3 dicembre con due spettacolo con Luca Violini quali "Amore 414" e  "Che andavo troppo forte?" dedicato a Rino Gaetano. Luca Violini che tornerà. Lo spettacolo natalizio è con "Canto di Natale" di Charles Dickens dedicato anche ai bambini, così come il classico "La bella e la bestia", del 3 e 4 marzo della produzione Arcadia per la regia di Enzo Liberto. Il 6 e 7 gennaio sarà la volta de "Il Mercante di Monologhi" di e con Matthias Martelli, reduce dal successo al Fringe Festival di Torino. "Senza Trama e Senza Finale" è lo spettacolo ispirato ai racconti di Anton Cechov con testo e regia di Carmen Giordano. Piergiorio Odifreddi sarà il grande protagonista della prosa il 28 febbraio e il 1 marzo con "Il mio Plutarco, la mia luna". Novità di questa stagione la produzione interna "The big eye", testo e regia di Catia Urbinelli con Daniele Vocino e Catia Urbinelli. L'opera prima della Urbinelli si ispira alle dinamiche delle relazioni virtuali.

A gennaio parte anche la rassegna triennale di Ricerca Teatrale con "Boom" (26-27-28 gennaio), spettacolo dedicato alla culutra Yiddish, seguirà "Legami Legati, la causa dell'infelicità matrimoniale" tratto dalle opere di Agust Strindberg (13-14-15 aprile). Il 18 marzo la Giordano torna con l'officina "Tutti gli errori" tratto da Samuel Beckett.

La stagione del Nuovo Melograno prevede anche un workshop teatrale (dal 27 al 29 ottobre), un workshop residenziale di scrittura creativa e poetica (dal 10 al 12 novembre) e un laboratorio di teatro comico (dal 5 al 7 gennaio).

"La stagione del Nuovo Melograno punta a portare produzioni che difficilmente arrivano nei teatri di Provincia -spiega Catia Urbinelli- si parte dal comico per trattare temi impegnativi e arrivare alle sperimentazioni del teatro d'avanguardia dedicato spettacoli anche ai bambini. Sempre più seguiti, e di questo siamo particolarmente felici, anche i nostri corsi e workshop". "Dalla collaborazione con il Comune di Senigallia nasce quest'anno una convenzione che permette al Nuovo Melograno di promuovere i propri spettacoli al teatro La Fenice e viceversa -aggiunge Daniele Vocino- abbiamo attivato anche laboratori convenzionati Miur per le scuole e mettiamo a disposizione il nostro teatro anche per le attività del Comune".

"Quella del Nuovo Melograno è una bella stagione -commenta il sindaco Maurizio Mangialardi- che non entra in conflitto con quella della Fenice perchè Senigallia può spendersi su più fronti. E siamo particolarmente anche della produzione interna che verrà portata in scena".

Per info su programmazione e biglietti www.nuovomelograno.it

 

 

 







Questo è un articolo pubblicato il 09-10-2017 alle 14:46 sul giornale del 10 ottobre 2017 - 1751 letture

In questo articolo si parla di vivere senigallia, giulia mancinelli, spettacoli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aNMO