Serra de' Conti: scuolabus ma non per chi abita in campagna. Le proteste di una lettrice

08/10/2017 - Una lettrice scrive per protestare contro i cambiamenti, introdotti da quest'anno, per il trasporto scolastico.

A fronte della riduzione del 10% delle tariffe del trasporto scolastico, sono stati tagliati alcuni chilometri di corse giornaliere e per questo le feriferie restanto scoperte.

"Abito a Serra de' Conti e mio figlio frequenta la scuola media. Abbiamo sempre usufruito del pulmino per i nostri due figli e abbiamo sempre pagato la retta al comune...perché io e mio marito lavoriamo!! -scrive una mamma- Quest'anno la giunta comunale ha fatto dei tagli al servizio e mio figlio ha perso questo diritto perché mi hanno detto che abitiamo in campagna e troppo lontano per il giro che hanno stabilito!! Tutto questo senza neanche avvisarmi ... sono venuta a conoscenza di tale decisione 2 giorni prima dell'inizio della scuola da un post su Facebook messo da una mamma!  Ho parlato per ben 2 volte con il nostro sindaco e mi è stato detto che la decisione è irrevocabile...che mi devo organizzare !!! Ho cercato di sensibilizzare l'opinione pubblica su quanto è successo e su questa discriminazione che ha subito mio figlio".





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-10-2017 alle 21:50 sul giornale del 09 ottobre 2017 - 920 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, giulia mancinelli, Serra de’ Conti, lettrice Vs

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aNJ1