“Minori stranieri in Italia – Salute, tutela e inserimento sociale", un corso formativo a Senigallia

06/10/2017 - Importante evento formativo a Senigallia il 12 e 13 ottobre, presso la Biblioteca comunale Antonelliana, dal titolo “Minori stranieri in Italia – Salute, tutela e inserimento sociale”.

Il corso, organizzato dalla SIMM (Società italiana di medicina delle migrazioni) e dal GrIS Marche, con il patrocinio del Comune di Senigallia, del progetto SPRAR Senigallia, di Caritas Marche, Area Vasta 2 Asur Marche, Ordine dei medici chirurghi e odontoiatri della provincia di Ancona, Associazione nazionale educatori professionali, associazione Fatto e Diritto di Ancona e Poliarte Accademia delle belle arti, vedrà la presenza, nella prima giornata, di Vincenzo Capezza, presidente de Tribunale dei minori delle Marche.

Le iscrizioni alle due giornate, che danno diritto a 15,6 crediti ECM (Educazione Continua in Medicina) per tutte le professioni sanitarie e per un numero massimo di 50 partecipanti, sono aperte fino al 9 ottobre e rivolte alle professioni sanitarie, appunto, al personale amministrativo, agli assistenti sociali, agli operatori socio-sanitari delle strutture pubbliche, del privato no profit e del volontariato. Si comincia giovedì 12 ottobre alle 8.30 con la moderazione di Ettore Fusaro, referente immigrazione di Fondazione Caritas Senigallia, e si parlerà di accoglienza dei minori stranieri, accompagnati e non, dell’accoglienza dei minori tramite SPRAR (sarà presente Giulia Andreoli, del Servizio centrale SPRAR), del profilo medico del bambino migrante, delle difficoltà nell’identificazione dell’età del minore straniero e degli aspetti giuridici (diritti) relativi ai minori.

Sempre giovedì, nel pomeriggio, con la moderazione della dottoressa Stefania Pagani, dirigente medico Area Vasta 2, l’incontro verterà sul disagio psicologico e sociale dei minori, dei cosiddetti “orfani bianchi”, figli dell’addio e del silenzio, dei disturbi psichiatrici dei minori migranti e delle migliori terapie per attuare un’accoglienza che protegga e includa i bambini. Il giorno dopo la mattina la dottoressa Margherita Angeletti modererà gli interventi di alcuni pediatri sul tema dell’accoglienza dei bambini e degli adolescenti migranti e rifugiati, con la proposta di una pediatria transculturale e l’analisi del complesso rapporto tra pediatra e bambino straniero.

Nel pomeriggio di venerdì 13, moderati da Francesca Spaziani, operatrice socio-umanitaria della cooperativa Il Faro, interverranno relatori sulle seconde generazioni e il problema dell’identità culturale, sull’interculturalità e l’inserimento nella scuola, sulla gestione della quotidianità nell’accoglienza, con testimonianze di esperienze reali delle realtà associative locali e nazionali. Per iscrizioni www.simmweb.it, gris.marche@simmweb.it o 334 8141568.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-10-2017 alle 09:10 sul giornale del 07 ottobre 2017 - 580 letture

In questo articolo si parla di chiesa, attualità, volontariato, caritas, senigallia





logoEV