Amati (PD): "Bene l'ok al DDL contro il finanziamento alle mine antiuomo"

silvana amati 04/10/2017 - "Dopo un iter lungo e complesso, durato sette anni, ieri, con 389 voti a favore e solo 3 astenuti e nessun contrario, è diventato legge il provvedimento che contiene “misure per contrastare il finanziamento delle imprese produttrici di mine antipersona, di munizioni e submunizioni a grappolo.

Esprimo il mio ringraziamento a quanti hanno sostenuto la legge che, come prima firmataria, ho presentato in Senato nel 2010 e nel 2013. Un provvedimento giusto che introduce per istituti di credito e intermediari il divieto al finanziamento di qualsiasi operazione che riguardi la produzione anche all’estero di queste armi odiose, che causano numerosissime vittime civili, anche a distanza di anni e soprattutto fra i bambini". Lo afferma in una nota la senatrice del Pd Silvana Amati.

"Le crescenti preoccupazioni diffuse nell'opinione pubblica sul finanziamento delle imprese produttrici di mine anti-persona hanno trovato ieri una risposta concreta. Anche il nostro Paese, attraverso il Parlamento, si è maggiormente adeguato ai contenuti della Convenzione di Oslo e alle recenti ratifiche, e ha superato resistenze di diversa natura che negli anni hanno implicato la violazione dei principi umanitari che caratterizzano invece l'ordinamento costituzionale dell'Italia. In particolare voglio ricordare - conclude Amati - la collaborazione con il Dottor Giuseppe Schiavello, Direttore della Campagna Italiana contro le Mine che per primo ci ha sottoposto il tema e che con noi ha collaborato a tener viva l'attenzione delle forze politiche per ottenere il massimo del consenso".





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-10-2017 alle 15:04 sul giornale del 05 ottobre 2017 - 425 letture

In questo articolo si parla di silvana amati, politica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aNDv





logoEV