Multata ma il divieto di sosta non c'è, una senigalliese si rivolge al sindaco

23/09/2017 - Riceve una multa per divieto di sosta, ma non comprendendone la ragione per la mancanza di un cartello che segnali il divieto decide di scrivere al sindaco.

"Ho appena preso una multa per aver parcheggiato in uno degli otto parcheggi di via Montenegro, in zona Stadio, in cui non è segnalato alcun divieto di sosta - scrive la donna al sindaco - per chi come me lavora in centro, ogni giorno è un disagio, oggi una festa, domani un congresso, domani l'altro una manifestazione, e così via all'infinito, fino all'esasperazione.”

Ancora una volta un lavoratore o residente del centro storico decide di rivolgersi al primo cittadino per denunciare i disagi legati alla mancanza di parcheggi.
"Convengo nel voler portare gente a Senigallia ma, non pensi che prima si debbano avere i giusti requisiti, potenzialità e circostanze per poterlo fare? Ti sei forse dimenticato di rappresentare in prima persona i cittadini senigalliesi e di essere “portavoce” dei loro diritti, richieste, consigli o lamentele? Giovedì (in occasione della cerimonia di apertura del Trofeo Coni), addirittura a piedi qualcuno della sicurezza non voleva farmi uscire dall'ufficio, sarei dovuta passare da dietro il palazzo."







Questo è un articolo pubblicato il 23-09-2017 alle 10:20 sul giornale del 25 settembre 2017 - 6125 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aNgK