Fabriano: torna a volare l'aquila colpita da un bracconiere

21/09/2017 - La giovane aquila reale torna a volare nei cieli del parco.

Questo raro esemplare, nato pochi mesi fa dall’unica coppia di aquile che nidifica nel nostro territorio, aveva preso il volo per la prima volta a fine luglio ed appena un mese dopo è stata colpita dallo sparo di un bracconiere.

Nelle settimane scorse ha ricevuto il soccorso dei volontari dell’ENPA prima di essere curata nella clinica veterinaria S.Anna di Fabriano. Durante la convalescenza è stata alimentata e controllata per circa un mese nelle voliere del Centro Recupero rapaci, gestito dal WWF.

Il Parco Naturale della Gola della Rossa e di Frasassi ringrazia coloro che hanno permesso di salvare la giovane aquilotta, in particolare il WWF Italia che ha fornito il “satellitare” che permetterà di controllare giornalmente gli spostamenti dell’animale. Il trasmettitore è stato applicato da un ricercatore dell’Università di Valencia, dott. Pascual Lopez Lopez e dal responsabile regionale del WWF, dott. Jacopo Angelini.

Inoltre, un sentito ringraziamento alla Dott.ssa Irene Billotta della Procura della Repubblica di Ancona ed ai Carabinieri Forestali che hanno permesso in breve tempo di risalire all’autore di questo grave reato ambientale.


Sabato 23 settembre, in occasione del convegno “Comunità in cammino” in programma a Fabriano alle 16.00 presso Palazzodel Podestà, verrà presentato in via eccezionale un breve resoconto filmato dell’aquilotta e del suo ritorno alla libertà.


da Parco della Gola della Rossa Frasassi



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-09-2017 alle 10:04 sul giornale del 22 settembre 2017 - 793 letture

In questo articolo si parla di attualità, Parco della Gola della Rossa Frasassi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aNem