Senigallia Blues a “Diritti al Futuro – La Sinistra in Festa”

11/09/2017 - La foce del Misa non è il delta del Mississipi. Non ci sono piantagioni di cotone qui, né schiavi afroamericani che intonano i canti della tradizione. Eppure anche qui, nella east coast italiana spazzata dalla bora e dal garbin, possono attecchire le note malinconiche del blues.

Capita che due autori di testi dialettali incontrino due valenti compositori e musicisti senigalliesi e insieme progettino e realizzino Senigallia Blues, il primo cd di musica blues in dialetto senigalliese. Senigallia Blues è un esperimento, solo apparentemente improbabile, di fusione tra il dialetto senigalliese e il blues del delta. I testi, irriverenti e malinconici, parlano, con leggerezza e ironia, di ladri e di galera, di storie d’amore sfortunate e di adulteri, di scorribande tra le colline senigalliesi e di viaggi in “mondi alieni” come il capoluogo di regione. La musica, come già ricordato, pesca a piene mani nel blues, ma anche nello swing, nella grande tradizione dei folk singer americani e nel rock e nel pop anni Settanta. Dopo alcuni mesi di incontri, prove, chat e brainstorming, questa fusione fredda tra parole e musica made in Senigallia è diventato un cd che speriamo riscaldi i cuori, faccia sorridere e riflettere e ci renda orgogliosi della nostra lingua e dei nostri musicisti.

Gli autori dei testi sono Simone “Quilly” Tranquilli e Leo Barucca, già curatori, assieme ad Andrea Scaloni, della pagina Facebook Gent’d’S’nigaja e prolifici autori di poesie dialettali, di testi teatrali e di gadget e immagini senigalliesi. Delle musiche si sono occupati Andrea Celidoni e Gabriele Carbonari di Musikè. Dopo l’anteprima di “Poesie nel Silenzio” nella piazzetta del Cesano e il concerto di presentazione presso il Circolo ACLI di via Cavallotti ora è giunto il momento della consacrazione presso la festa “Diritti al Futuro – La Sinistra in Festa” di via Carducci. Sarà qui, infatti, che la band che prende il nome dal cd, la “Senigallia Blues Band”, si esibirà Venerdì 15 settembre dalle ore 21,30. La formazione sarà composta da Gabriele Carbonari (Chitarra, voce e armonica), Andrea Celidoni (Chitarra), Gabriele Landi (Basso) e Mauro Mancini (Batteria), con la partecipazione degli autori Simone Tranquilli e Leonardo Barucca che saranno le voci narranti e racconteranno come è nato il progetto e la genesi dei pezzi che saranno interpretati dalla band.

Oltre all’intero cd verranno suonate alcune traduzioni di canzoni riadattate per l’occasione in dialetto senigalliese e verranno lette alcune poesie del repertorio di Gent’d’S’nigaja. Per chi fosse interessato il Cd potrà essere acquistato a Senigallia presso Tutta Musica (Corso II Giugno, 91), Edicola Quilly’s (Lungomare Dante Alighieri, 11) e Edicola della Pace (Via Raffaello Sanzio, 228b). Vogliamo cogliere questa occasione per ringraziare tutti coloro che ci hanno incoraggiato ad iniziare e a portare a termine questo esaltante percorso dialettal-musicale. Ringraziamo in particolare la Banca di Credito Cooperativo di Corinaldo e il direttore della filiale di Senigallia Francesco Taus per averci sostenuto nel progetto. Arrivederci a tutti dunque a Venerdì 15 settembre 2017 alle ore 21,30 in via Carducci a Senigallia sul palco di “Diritti al Futuro – La Sinistra in Festa”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-09-2017 alle 14:58 sul giornale del 12 settembre 2017 - 665 letture

In questo articolo si parla di attualità, Gent'd'S'nigaja

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aMTT





logoEV