Le opere di Mario Giacomelli in mostra alla Biennale di Mosca

08/09/2017 - Il genio e l’opera di Mario Giacomelli sbarcano in Russia, dove dal 14 settembre al 22 ottobre, in occasione della Biennale di Mosca, il MAMM ospiterà la mostra “Mario Giacomelli. La poetica del paesaggio”, curata dal direttore del Musinf di Senigallia Carlo Emanuele Bugatti.

L’evento, promosso proprio dal nuovo grande museo d'arte moderna di Mosca in collaborazione con il locale Istituto Italiano di Cultura, prevede l’esposizione di 136 fotografie della raccolta civica Mario Giacomelli, conservate dal Musinf di Senigallia. All'inaugurazione, in programma il prossimo 14 settembre, prederanno parte il sindaco Maurizio Mangialardi e Katiuscia Biondi Giacomelli, entrambi invitati dalla presidente dell’Istituto Italiano di Cultura Olga Strada. “Il prestigioso appuntamento di Mosca – afferma il sindaco Maurizio Mangialardi - segue quelli degli ultimi anni che hanno visto l’opera del maestro senigalliese affermarsi sulla scena internazionale, da Parigi a Los Angeles, da New York a Chicago, fino a Praga.

Tuttavia, l’evento di Mosca, che avrò l’onore di inaugurare, ha un significato particolare perché contribuisce a rafforzare l’immagine di Senigallia come “Città della Fotografia” in un contesto culturale di grande fascino e vivacità. Una promozione che auspichiamo possa rivelarsi utile anche in chiave turistica per intercettare i crescenti flussi di visitatori che dalla Russia ogni anno muovono verso l’Italia. Ancora una volta voglio ringraziare il professore Bugatti, che con le sue competenze e la sua passione sta svolgendo un fondamentale lavoro di valorizzazione delle opere custodite dal Musinf sia in Italia che all’estero, suscitando sempre più interesse tra esperti e appassionati del settore. Un sentito ringraziamento, poi, va anche alla presidente dell’Istituto Italiano di Cultura Olga Strada, per aver fortemente voluto questa mostra e per il suo continuo sostegno alla divulgazione dell’arte italiana a livello internazionale”.

“Mario Giacomelli - spiega il professor Bugatti – è una figura fondamentale nella storia mondiale della fotografia e un’artista ormai pienamente riconosciuto a livello internazionale. Questo evento, che sarà ospitato da quello che forse è attualmente il più importante museo d’arte contemporanea europeo, rafforza anche le relazioni che in questi anni il Musinf ha costruito a livello internazionale per promuovere le opere di Giacomelli e degli artisti del Gruppo Misa. Le 136 fotografie sono partite nei giorni scorsi da Senigallia con un corriere specializzato, in valigia diplomatica, e sono assicurate per quasi tre milioni di euro”.

“La mostra allestita al MAMM di Mosca – conclude l’assessore alla Cultura Simonetta Bucari – che si inserisce nel ricco programma di attività del Musinf, è un evento di assoluto prestigio attraverso il quale, con nostro grande orgoglio, contribuiamo a esportare e promuovere il nome di Senigallia nel mondo”.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-09-2017 alle 14:33 sul giornale del 09 settembre 2017 - 797 letture

In questo articolo si parla di cultura, comune di senigallia, senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aMPl





logoEV