Farmaci omeopatici nelle farmacie senigalliesi: l’inchiesta di Vivere Senigallia

Farmacia generica 29/08/2017 - È in corso una importante campagna di sensibilizzazione sull’importanza di vaccinare i propri figli. Campagna resa necessaria ed ostacolata dal movimento NoVax che, contro ogni evidenza scientifica rifiuta i vaccini e non accetta l’obbligatorietà. Ultimo eclatante caso legato alla mancata immunizzazione quello dell'ostetrica dell’ospedale di Senigallia colpita da morbillo. Anche la medicina omeopatica, come il movimento NoVax, non ha alcuna base scientifica. Come si comportano le farmacie senigalliesi nei confronti dell’omeopatia?

Abbiamo contattato cinque farmacie della città. Tutte hanno confermato di vendere farmaci omeopatici. Ad eccezione della Farmacia Comunale di via Sanzio, tutte dichiarano di consigliare farmaci omeopatici, valutando precedentemente la situazione clinica del paziente.
La Comunale di Via Sanzio invece vende farmaci omeopatici solo a chi ne fa esplicita richiesta.

Non vi è alcuna evidenza scientifica, né sperimentale, né teorica, che le cure omeopatiche abbiano effetti positivi. Al contrario, molti medici, come ad esempio il luminare senigalliese Guido Silvestri pensano che gli eventuali effetti positivi siano causati solo dall'effetto placebo.

Permettere la vendita di farmaci che non curano, né prevengono malattie in farmacia (specie nelle farmacie comunali che appartengono a tutti noi), è un comportamento assimilabile a coloro che si oppongono alla vaccinazione dei bambini, aumentando il rischio che questi contraggano malattie dannose per la loro e altrui salute?





Questo è un articolo pubblicato il 29-08-2017 alle 12:53 sul giornale del 30 agosto 2017 - 5204 letture

In questo articolo si parla di attualità, farmacia, articolo, christian carbonari e piace a Daniele_Sole michele

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aMwq