Corinaldo: XIX Conferenza Internazionale Ayurveda e VII Festival Dolce India - Salute, felicità, territorio

29/08/2017 - L' 1-2-3 settembre 2017 è in programma la XIX Conferenza Internazionale d'Ayurveda, che si svolge all'interno del Festival Dolce India (VII ediz.), organizzato dall' Associazione Joytinat Yoga Ayurveda presso l' Ashram Joytinat, in via Ripa 24 a Corinaldo (An), realtà fondata dal maestro indiano e medico ayurvedico Swami Joythimayananda. Il Festival è realizzato con il patrocinio di Regione Marche e Comune di Corinaldo; l'entrata è gratuita .

Ospiti speciali di questa edizione: Giorgio Gustavo Rosso (editore e fondatore del Gruppo Editoriale Macro), Thubten Wangchen(Lama tibetano), Dr. Atul Rakshe (medico ayurvedico, India), Guido Gabrielli (direttore Yoga Journal Italia),Stefano Bettera (scrittore, giornalista), Gloria Germani (scrittrice).

Il Festival Dolce Indiafunge da cassa di risonanza culturale al Convegno Internazionale di Ayurveda , che giunge alla sua XIX edizione, e quest'anno ha come tema Salute, felicità, territorio : la forza del territorio è data dalla crescita di ogni singolo individuo che ne fa parte. Salute e felicità sono realizzabili in una collettività attraverso comprensione, adattamento e condivisione.Queste tematiche sono affrontate all'interno di incontri specifici dedicati allo Yoga e alla meditazione, e vengono declinate in appuntamenti che hanno come protagonisti letteratura, arte contemporanea, cinema, danza, musica e danza. Il tutto all'insegna del confronto e del dialogo tra Oriente e Occidente, culture differenti ma intese metaforicamente come due polmoni in grado di respirare all'unisono.

Venerdì 1 settembre alle 18.30 è possibile assistere alla conferenza dal titolo Il dovere di trasmettere la felicità . Intervengono Acharya Swami Joythimayananda , autorità nel campo dello Yoga e dell'Ayurveda, Stefano Bettera, autore del libro Felice come un Buddha(Morellini Editore e Yoga Journal, Milano, 2017); Gloria Germani, autrice di A scuola di felicità e decrescita: Alice Project, legato all'esperienza della scuola in India creata dal maestro italiano Valentino Giacomin; modera l'incontro Guido Gabrielli , direttore del mensile Yoga Journal Italia. Alle 21.30 è prevista la proiezione del documentario dal titolo Don't panic(durata 58 min.) realizzato daHans Rosling , medico, epidemiologo, accademico, statistico e divulgatore svedese, recentemente scomparso, che fa parte degli "ottimisti razionali". Il documentario evidenzia come la realtà sia diversa da come la immaginiamo, e soprattutto, migliore di come la raccontano i media .

Sabato 2 settembre dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18 XIX Conferenza Internazionale di Ayurveda, dal tema SALUTE E FELICITA. Apprezziamo la qualità della vita nel nostro territorio.Intervengono : Acharya Swami Joythimayananda(Sapiente in Yoga e Ayurveda di fama internazionale), Giorgio Gustavo Rosso (editore e fondatore del Gruppo Editoriale Macro); Dr. Atul Rakshe (medico ayurvedico, India), Dr. Manoj Phadnis (medico ayurvedico, India), Thubten Wangchen (Lama tibetano); Fabio Basalisco (medico ayurvedico specializzato in pratiche di purificazione), , Mario Longhin (specialista in problematiche inerenti la colonna vertebrale), Nadeshwari Joythimayananda(Dott.ssa in scienze erboristiche yoga e sciamanesimo nel nuovo millennio ), Jerry Diamanti (ideatore della rivista multimediale Matrika - Consciousness Development) , Cristina Landi (psicologa, presidente della cooperativa Altre Strade di Padova); coordina Annibale D'Angelo (psicoterapeuta e naturopata).

Alle 18.30 prende il viala tavola rotonda sul tema "Il ruolo del canto sacro per la salute dell'uomo" . Intervengono ilMaestro indiano Acharya Swami Joythimayananda e il Lama tibetanoThubten Wangchen . Alle 21.30 suoni e atmosfere d'oriente con la musica indiana di Ruben Narrainen(voce e harmonium) e Viraj Dhananjaya (tablas).

Domenica 3 settembre alle 15.30 ha luogo il seminario sul NYM: i l Maestro Joythimayananda trasmette questa antica conoscenza vedica, che consiste nell'assegnazione del nome al futuro nascituro in base al piano astrale della sua nascita (su prenotazione: 071 679032 - 366 734982) . Alle 17.30 inaugurazione dell'opera di Land Art dello scultore coreanoT-yong Chung realizzata durante una residenza pressol'Ashram Joytinat. L'opera dello scultore si ispirata alla filosofia vedica e si presta a diventare lo scenario di un rito collettivo; a cura di Fulvio Chimento. Alle18.30 la danzaBharatanatyam di Nadeshwari Joythimayananda e alle 21 "Drume cirle: la libertà di suonare", laboratorio pratico di

musicoterapia per bambini e genitori con l'obiettivo di fruire insieme del ritmo e di essere in armonia con se stessi e con gli altri; conducono i musicoterapisti Alessandro Pianelli e Serena Gasparini. In chiusura alle 21.45 concerto per la pace con il gruppo AMLAKI: esecuzione di mantra e canti dell'anima composti daSole Ester Luna (chitarra e voce) con accompagnamento di Mauro Mariotti (chitarra e voce), Giacoma Innuso (cori), Francesco Lorrai (percussioni).

 

Programma completo: http://www.joytinat.it/index.php/ashram/festival-dolce-india

 

Nei giorni del Festival è possibile praticare Yoga tutte le mattine, partecipare a laboratori per bambini e adulti tesi al recupero della manualità :

. " A piedi nudi", laboratorio di costruzione con terra cruda per realizzare una pista di biglie e macchinine. Il laboratorio tenuto dall'esperto Giorgio Sciandra è aperto a genitori e bambini (a partire da 7 anni), insegnanti, educatori per imparare a realizzare un impasto in terra cruda utile per realizzare piccole costruzioni.

. "Spazio pittura",truccabimbi con Isabella Goioe realizzazione di creazioni artistiche realizzate con colori naturali; a cura di Cristiana Cardillo .

. "Lavorare l'argilla" conGiacomo Bonifazi per sperimentare le qualità di questo materiale e costruire insieme oggetti semplici e funzionali.

. Tutti i giorni possibilità di ricevere massaggi ayurvedici parziali (offerta minima 15 €)

. Libreria itinerante di Aam Terra Nuova : volumi riguardanti l'Ayurveda, la storia e la tradizione dell'India.

. Possibilità di registrarsi per un consulto ayurvedico con il Maestro indiano Acharya Swami Joythimayananda.

. Esposizione di artigianato tradizionale indiano , abiti, gioielli, accessori.

Pranzi e cene:

Il pranzoprevede un piatto unico vegetariano con un contributo di 10 euro, mentre la cena indiana include un Tahli , piatto tradizionale indiano a base di verdure, riso, legumi e salse varie, con un contributo di 12 euro. Possibilità di degustarepizzecotte nel forno in terra cruda al costo di 6 euro ( vivamente consigliata la prenotazione 071 679032 366 734982)







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-08-2017 alle 21:35 sul giornale del 30 agosto 2017 - 901 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di corinaldo, corinaldo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aMvQ