Autopsia sulla ragazza morta dopo il coma: la causa del decesso è un'infezione

29/08/2017 - Sarebbe stata un’infezione a condurre alla morte la 30enne Micaela Paglialunga, la giovane deceduta in ospedale dove era arrivata in coma.

A stabilirlo le analisi sul corpo della donna. La 30enne toscana, ma ma residente a Città di Castello era un’assidua frequentatrice della Spiaggia di velluto dove aveva alcuni amici. E proprio uno di loro l’aveva portata in ospedale giovedì sera quando si era sentita male.

Fatale dunque un’infezione, ma responsabili sarebbero anche alcune sostanze stupefacenti che la 30enne aveva assunto il giorno precedente. Escluse invece malattie congenite in un primo momento tra le ipotesi alla base del decesso della giovane.





Questo è un articolo pubblicato il 29-08-2017 alle 09:09 sul giornale del 30 agosto 2017 - 6564 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aMvM





logoEV