Inchiesta sul racket dei parcheggiatori abusivi: "spariti" gli extracomunitari dai Giardini Morandi

27/08/2017 - Niente più parcheggiatori abusivi ai Giardini Morandi. Almeno in questi giorni. Dopo l'l'inchiesta pubblicata da Vivere Senigallia, circa il possibile racket che ruota attorno all'abusivismo nei parcheggi, e a seguito anche dei gravi fatti di cronaca culminati con l'aggressione ad una automobilista, qualcosa nell'area di sosta dello Iat è cambiato-

Sabato mattina pattuglie della Polizia Municipale hanno presidiato la zona dei parcheggi dei Giardini Morandi, elevendo contravvienzioni agli automobilisti indisciplinati che sostavano irregolrmente o senza pagare le strisce blu, ma verificando anche che non ci fossero situazioni "anomale". Dei parcheggiatori abusivi, sia extracomunitari che presunti "capi" neanche l'ombra. Ripulita dai risidui fissi di bivacchi anche l'area sottostante l'ex palazzo del turismo.

Una situazione "insolita" per chi da sa sempre era abituato a vedere l'area affollata di parcheggiatori che chiedevano l'offerta. Negli ultimi tempo però la situazione era degenerata. Come provato dall'inchiesta di Vivere Senigallia, la presenza dei parcheggiatori era diventata qualcosa di molto più grande (e pericoloso) della semplice necessità di chiedere un'offerta. Tra i parcheggiatori era avvenuta una spartizione dei parcheggi che sempre più di frequente portava a liti fra gli extracomunitari culminata con l'aggressione anche di una automobilista.

Della vicenda dei parcheggiatori, non solo allo Iat, ma anche in altre aree della città, si è interessato anche il Prefetto.





Questo è un articolo pubblicato il 27-08-2017 alle 14:10 sul giornale del 28 agosto 2017 - 4281 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo e piace a Daniele_Sole

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aMr6