Barcellona: l'attentatore trovato e ucciso dalla polizia

21/08/2017 - Younes Abouyaaqoub, la persone sospettata di essere il conducente del furgone che giovedì scorso ha travolto e ucciso 13 persone sulla Rambla di Barcellona, è stata rintracciato e ucciso in uno scontro fuoco dalla polizia catalana.

La fuga del 22enne marocchino si è conclusa lunedì pomeriggio nei pressi di Subirats, circa 40 chilometri a ovest di Barcellona. Al momento della sua uccisione indossava una cintura esplosiva, poi rivelatasi falsa, come i cinque attentatori uccisi a Cambrils.

Abouyaaqoub era stato identificato ufficialmente lunedì mattina dalla polizia catalana come il conducente del furgone usato per l'attentato di giovedì a Barcellona. Le autorità spagnole hanno anche confermato che il 22enne è il responsabile dell'omicidio del ricercatore universitario Pau Perez, la 15esima vittima dell'attentato.

Dopo aver compiuto l'attacco l'uomo era fuggito a piedi fino a raggiungere la zona universitaria, dove ha aggredito e accoltellato a morte Perez per rubargli l'auto. Durante la fuga ha forzato un posto di blocco della polizia, ed ha poi abbandonato l'auto, con ln corpo di Perez all'interno, poco fuori Barcellona.





Questo è un articolo pubblicato il 21-08-2017 alle 18:37 sul giornale del 22 agosto 2017 - 973 letture

In questo articolo si parla di cronaca, spagna, terrorismo, Barcellona, marco vitaloni, attentato terroristico, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/aMku